Vespri

Domenica delle Palme della passione del Signore
Secondi vespri
O Dio, vieni a salvarmi. Gloria al Padre. Come era nel principio. Amen.
INNO
Ecco il vessillo della croce,
mistero di morte e di gloria:
l’artefice di tutto il creato
è appeso ad un patibolo.
Un colpo di lancia trafigge
il cuore del Figlio di Dio:
sgorga acqua e sangue, un torrente
che lava i peccati del mondo.
O albero fecondo e glorioso,
ornato d’un manto regale,
talamo, trono ed altare
al corpo di Cristo Signore.
O croce beata che apristi
le braccia a Gesù redentore,
bilancia del grande riscatto
O Dio onnipotente ed eterno, che hai dato come modello agli uomini il Cristo tuo Figlio, nostro Salvatore, fatto uomo e umiliato fino alla morte di croce, fa’ che abbiamo sempre presente l’insegnamento della sua passione, per partecipare alla gloria della risurrezione. Egli è Dio, e vive e regna.
Sei stato accolto dal popolo come il Re-Messia, che viene nel nome del Signore,
Fratelli, a noi è stata mandata questa parola di salvezza. Gli abitanti di Gerusalemme infatti e i loro capi non hanno riconosciuto Gesù e condannandolo hanno adempiuto le parole dei profeti che si leggono ogni sabato; e pur non avendo trovato in lui nessun motivo di condanna a morte, chiesero a Pilato che fosse ucciso. Dopo aver compiuto tutto quanto era stato scritto di lui, lo deposero dalla croce e lo misero nel sepolcro. Ma Dio lo ha risuscitato dai morti.
– donaci di condividere con i nostri defunti il tuo trionfo eterno.
CANTICO Cfr 1 Pt. 2,21-24 La passione di Cristo.
Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male, e ci conduca alla vita eterna.
Gesù salì a Gerusalemme per dar compimento al mistero della sua redenzione. Riuniti nella preghiera della sera acclamiamo:
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Hai scelto un’umile cavalcatura per il tuo ingresso di Principe della pace, annunziato dai profeti,
Bisogna che egli regni finché non abbia posto tutti i suoi nemici sotto i suoi piedi (1 Cor 15, 25).
Gli abitanti di Gerusalemme stendevano i loro mantelli lungo il tuo cammino,
Vi siete convertiti a Dio, allontanandovi dagli idoli per servire al Dio vivo e vero (1 Ts 1, 9).
A te il principato nel giorno della tua potenza
Mentre scendevi dal monte degli Ulivi, la folla dei discepoli lodava Dio in esultanza,
Lo scettro del tuo potere stende il Signore da Sion:
– da’ ai tuoi fedeli il gusto e la gioia della lode divina.
– fa’ che ognuno, nella Chiesa, compia la sua missione in spirito di sincera umiltà.
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE Lc 1, 46-55 Esultanza dell’anima nel Signore
– la nostra generazione riconosca i segni del tuo passaggio nella storia di ieri e di oggi.
– l’umanità intera ti accolga Re dell’universo, Figlio di Dio e Salvatore del mondo.
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
Ma risorto da morte vi precederò in Galilea:
Ma risorto da morte vi precederò in Galilea:
Entrando nella città di Davide fra le acclamazioni festose, hai prefigurato il tuo ingresso glorioso nel santuario celeste,
SALMO 109, 1-5. 7 Il Messia, re e sacerdote
Noi ti adoriamo e ti benediciamo, o Cristo.
Noi ti adoriamo e ti benediciamo, o Cristo.
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
Il Signore benedice quelli che lo temono,
Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente
oltraggiato non rispondeva con oltraggi,
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
Ma noi, i viventi, benediciamo il Signore
ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.
Lungo il cammino si disseta al torrente
annienterà i re nel giorno della sua ira.
Il Signore si ricorda di noi, ci benedice:
Confida nel Signore, chiunque lo teme:
e soffrendo non minacciava vendetta,
Gli idoli delle genti sono argento e oro,
Confida nel Signore la casa di Aronne:
come aveva promesso ai nostri padri,
perché, non vivendo più per il peccato,
ma ha dato la terra ai figli dell’uomo.
Dalle sue piaghe siamo stati guariti.
ricordandosi della sua misericordia,
di generazione in generazione la sua misericordia
Il Signore ha giurato e non si pente:
Oracolo del Signore al mio Signore:
per la tua fedeltà, per la tua grazia.
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
si stende su quelli che lo temono.
Dio lo ha innalzato alla sua destra.
Dio lo ha innalzato alla sua destra.
«Domina in mezzo ai tuoi nemici.
né quanti scendono nella tomba.
come rugiada, io ti ho generato».
a colui che giudica con giustizia.
Cristo ha portato le nostre colpe:
Cristo ha portato le nostre colpe:
ha ricolmato di beni gli affamati,
L’anima mia magnifica il Signore
hanno piedi e non camminano;
Perché i popoli dovrebbero dire:
dalla gola non emettono suoni.
ha rovesciato i potenti dai troni,
D’ora in poi tutte le generazioni
Ha soccorso Israele, suo servo,
ottieni alle genti la pace. Amen.
«Tu sei sacerdote per sempre
egli opera tutto ciò che vuole.
LETTURA BREVE At 13, 26-30a
egli è loro aiuto e loro scudo.
egli è loro aiuto e loro scudo.
egli è loro aiuto e loro scudo.
SALMO 113 B Lode al vero Dio
Non i morti lodano il Signore,
Non a noi, Signore, non a noi,
I cieli sono i cieli del Signore,
là, mi vedrete, dice il Signore.
hanno narici e non odorano.
là, mi vedrete, dice il Signore.
finché io ponga i tuoi nemici
Ave, o croce, unica speranza,
benedice la casa di Aronne.
benedice i piccoli e i grandi.
perché ne seguiate le orme:
opera delle mani dell’uomo.
che tolse la preda all’inferno.
Hanno bocca e non parlano,
vivessimo per la giustizia.
È scritto, Ucciderò il pastore,
È scritto, Ucciderò il pastore,
Sia come loro chi li fabbrica
hanno orecchi e non odono,
in questo tempo di passione
Hanno mani e non palpano,
hanno occhi e non vedono,
benedice la casa d’Israele,
e chiunque in essi confida.
Israele confida nel Signore:
Siate benedetti dal Signore
ma al tuo nome da’ gloria,
Vi renda fecondi il Signore,
ma rimetteva la sua causa
Il Signore è alla tua destra,
lasciandovi un esempio,
al modo di Melchisedek».
a sgabello dei tuoi piedi».
accresci ai fedeli la grazia,
egli non commise peccato
che ha fatto cielo e terra.
e il gregge sarà disperso.
e il gregge sarà disperso.
e non si trovò inganno
Egli portò i nostri peccati
perché, morti al peccato,
perché, morti al peccato,
mi chiameranno beata.
ti benediciamo, o Cristo.
viviamo per la giustizia.
viviamo per la giustizia.
e Santo è il suo nome:
serviamo il Dio vivente.
serviamo il Dio vivente.
Il nostro Dio è nei cieli,
«Siedi alla mia destra,
e solleva alta la testa.
ha innalzato gli umili;
sul legno della croce,
RESPONSORIO BREVE
dal seno dell’aurora,
«Dov’è il loro Dio?».
tra santi splendori;
ora e per sempre.
Cristo patì per voi,
voi e i vostri figli.
sulla sua bocca;
nel suo corpo
INTERCESSIONE
Padre Nostro
Ant. al Magn.
Ant. al Magn.
ORAZIONE
1 ant.
1 ant.
2 ant.
2 ant.
3 ant.
3 ant.
R.
R.
V.
Con la tua croce hai redento il mondo:
Noi ti adoriamo
Amen.
Gloria a te, o Cristo, Re dei secoli
Cristo fu percosso e schernito:
Cristo fu percosso e schernito:
Purificati dal sangue di Cristo,
Purificati dal sangue di Cristo,
Sul legno della croce
Sul legno della croce
*
*
*
*
e ti benediciamo, o Cristo.
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*

*
*
*
*
*
*
*

*
*
*
*
*
*
*
*
*
.
*
*
*

*
*
*
*
*
*
*
*

Vespri

Quarta settimana di Quaresima – Sabato
Primi vespri
O Dio, vieni a salvarmi. Gloria al Padre. Come era nel principio. Amen.
INNO
Accogli, o Dio pietoso,
le preghiere e le lacrime
che il tuo popolo effonde
in questo tempo santo.
Tu che scruti e conosci
i segreti dei cuori,
concedi ai penitenti
la grazia del perdono.
Grande è il nostro peccato,
ma più grande è il tuo amore:
cancella i nostri debiti
a gloria del tuo nome.
Risplenda la tua lampada
sopra il nostro cammino,
la tua mano ci guidi
Vieni in nostro aiuto, Signore, perché possiamo vivere e agire sempre in quella carità, che spinse il tuo Figlio a dare la vita per noi. Egli è Dio, e vive e regna.
E dalla mano dell’angelo il fumo degli aromi salì davanti a Dio, insieme con le preghiere dei santi (Ap 8, 4).
Voi sapete che non a prezzo di cose corruttibili, come l’argento e l’oro, foste liberati dalla vostra vuota condotta ereditata dai vostri padri, ma con il sangue prezioso di Cristo, come di agnello senza difetti e senza macchia. Egli fu predestinato già prima della fondazione del mondo, ma si è manifestato negli ultimi tempi per voi. E voi per opera sua credete in Dio, che l’ha risuscitato dai morti e gli ha dato gloria e così la vostra fede e la vostra speranza sono fisse in Dio.
tra le loro malvagità continui la mia preghiera.
Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male, e ci conduca alla vita eterna.
Donaci la grazia di riconoscerti nei poveri e nei sofferenti,
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
– per saziare la tua fame negli affamati e la tua sete negli assetati.
– sull’esempio di Maria Vergine e dei tuoi santi.
le mie mani alzate come sacrificio della sera.
A te, Signore mio Dio, sono rivolti i miei occhi;
Non lasciare che il mio cuore si pieghi al male
Cristo nella passione invoca il Padre: «Abbà, Padre! Allontana da me questo calice…» (Mc 14, 33) e domanda la risurrezione sulla quale la Chiesa dei santi fonda la sua fede (cfr Cassiodoro).
Tu che hai risvegliato Lazzaro dal sonno della morte,
ma l’olio dell’empio non profumi il mio capo;
Mi percuota il giusto e il fedele mi rimproveri,
Gloria a Cristo, che si è fatto maestro, amico, modello dell’umanità. Pieni di fiducia invochiamo il suo nome:
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE Lc 1, 46-55 Esultanza dell’anima nel Signore
Cristo, che hai voluto essere simile a noi in tutto fuorché nel peccato, insegnaci a gioire con chi gioisce e a piangere con chi piange,
Poni, Signore, una custodia alla mia bocca,
– perché si allietino in eterno nel tuo amore.
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
– fa’ che i peccatori passino da morte a vita mediante la preghiera e la penitenza.
Conduci i defunti alla risurrezione gloriosa,
apparso in forma umana, umiliò se stesso
– perché la nostra carità diventi sempre più concreta e generosa.
perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi
Come incenso salga a te la mia preghiera,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
Cristo, Figlio del Dio vivo, abbi pietà di noi.
Gesù Cristo, pur essendo di natura divina,
Cristo, Figlio del Dio vivo, abbi pietà di noi.
Fa’ che molti seguano la via della perfetta carità,
Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
e compia azioni inique con i peccatori:
ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.
al tuo cospetto sfogo la mia angoscia.
Signore, a te grido, accorri in mio aiuto;
Con la mia voce al Signore grido aiuto,
che da me avevano udito dolci parole.
Preservami dal laccio che mi tendono,
facendosi obbediente fino alla morte
come aveva promesso ai nostri padri,
CANTICO Fil 2, 6-11 Cristo, servo di Dio
che è al di sopra di ogni altro nome;
ascolta la mia voce quando t’invoco.
SALMO 140, 1-9 Preghiera nel pericolo
ricordandosi della sua misericordia,
quando mi concederai la tua grazia.
di generazione in generazione la sua misericordia
assumendo la condizione di servo
in te mi rifugio, proteggi la mia vita.
sarò il vostro Dio e voi il mio popolo.
sarò il vostro Dio e voi il mio popolo.
con la mia voce supplico il Signore;
davanti a lui effondo il mio lamento,
perché io renda grazie al tuo nome:
che io non gusti i loro cibi deliziosi.
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Dalla rupe furono gettati i loro capi,
sorveglia la porta delle mie labbra.
si stende su quelli che lo temono.
ho toccato il fondo dell’angoscia.
Non è la legge che ci rende giusti,
Non è la legge che ci rende giusti,
ha ricolmato di beni gli affamati,
non considerò un tesoro geloso
L’anima mia magnifica il Signore
se non conoscete il Cristo Gesù,
Come si fende e si apre la terra,
nessuno ha cura della mia vita.
se non conoscete il Cristo Gesù,
D’ora in poi tutte le generazioni
Mentre il mio spirito vien meno,
ha rovesciato i potenti dai troni,
Ha soccorso Israele, suo servo,
e divenendo simile agli uomini;
Strappa dal carcere la mia vita,
che Gesù Cristo è il Signore,
Non c’è per me via di scampo,
SALMO 141 Sei tu il mio rifugio
LETTURA BREVE 1 Pt 1, 18-21
la sua uguaglianza con Dio;
imparò l’obbedienza al Padre.
imparò l’obbedienza al Padre.
le loro ossa furono disperse
Salvami dai miei persecutori
perché sono di me più forti.
dagli agguati dei malfattori.
Nel sentiero dove cammino
Per questo Dio l’ha esaltato
Ascolta, o Padre altissimo,
dico: Sei tu il mio rifugio,
i giusti mi faranno corona
ma la fede in Cristo Gesù.
ma la fede in Cristo Gesù.
mi hanno teso un laccio.
e lo Spirito Santo. Amen.
Ascolta la mia supplica:
mi chiameranno beata.
alla bocca degli inferi.
nessuno mi riconosce.
nella terra dei viventi.
Guarda a destra e vedi:
e Santo è il suo nome:
ma spogliò se stesso,
ha innalzato gli umili;
tu conosci la mia via.
e ogni lingua proclami
e alla morte di croce.
a gloria di Dio Padre.
tu che regni nei secoli
RESPONSORIO BREVE
con il Cristo tuo Figlio
Io grido a te, Signore;
e gli ha dato il nome
Cristo, il Figlio di Dio,
Cristo, il Figlio di Dio,
nei cieli, sulla terra
alla meta pasquale.
sei tu la mia sorte
mio unico Signore.
mio unico Signore.
abbi pietà di noi.
INTERCESSIONE
e sotto terra;
Padre Nostro
Ant. al Magn.
Ant. al Magn.
ORAZIONE
1 ant.
1 ant.
2 ant.
2 ant.
3 ant.
3 ant.
R.
R.
V.

Tu, che hai sofferto per i nostri peccati,
Cristo, Figlio del Dio vivo,
Amen.
Sii la vita del tuo popolo, Signore
Vi metterò nel cuore la mia legge:
Vi metterò nel cuore la mia legge:
Nell’ora della sua passione
Nell’ora della sua passione
Nulla vale per me,
Nulla vale per me,

*
*


*
*
*
*
*
*
*
abbi pietà di noi.
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
.
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*

*
*

Vespri

Vespri
O Dio, vieni a salvarmi. Gloria al Padre. Come era nel principio. Amen.
INNO
Accogli, o Dio pietoso,
le preghiere e le lacrime
che il tuo popolo effonde
in questo tempo santo.
Tu che scruti e conosci
i segreti dei cuori,
concedi ai penitenti
la grazia del perdono.
Grande è il nostro peccato,
ma più grande è il tuo amore:
cancella i nostri debiti
a gloria del tuo nome.
Risplenda la tua lampada
sopra il nostro cammino,
la tua mano ci guidi
Dio nostro Padre ha promesso per bocca del suo Figlio di donarci tutto ciò che gli chiediamo uniti nel suo nome. Confortati da questa parola, innalziamo a lui la nostra preghiera comunitaria:
vedrò la luce del tuo volto.
– suscita dovunque collaboratori e ausiliari della loro opera.
– e i giovani scoprano la tua carità nella purezza del loro amore e nell’impegno al servizio del prossimo.
Offrirò sacrifici di giustizia, vedrò la luce del tuo volto.
Non regni più il peccato nel vostro corpo mortale, sì da sottomettervi ai suoi desideri; non offrite le vostre membra come strumenti di ingiustizia al peccato, ma offrite voi stessi a Dio come vivi tornati dai morti e le vostre membra come strumenti di giustizia per Dio.
Offrirò sacrifici di giustizia, vedrò la luce del tuo volto.
Tutto è stato fatto per mezzo del Verbo e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che esiste (cfr. Gv 1, 3).
Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male, e ci conduca alla vita eterna.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Ritempra la mente e il cuore dei missionari del Vangelo,
SALMO 135, 10-26 (II) Rendimento di grazie per la salvezza operata da Dio
O Dio, che rinnovi il mondo con i tuoi sacramenti, fa’ che la comunità dei tuoi figli si edifichi con questi segni misteriosi della tua presenza e non resti priva del tuo aiuto per la vita di ogni giorno. Per il nostro Signore Gesù Cristo.
O Dio, che hai perfezionato per mezzo del tuo Cristo la legge data da Mosè sul monte Sinai,
Narrare le gesta del Signore significa lodarlo (Cassiano).
– fa’ che tutti riconoscano la legge che tu hai scritto nel loro cuore e la custodiscano come un patto di alleanza.
Nella nostra umiliazione si è ricordato di noi:
Ispira alle guide del tuo popolo una profonda sollecitudine pastorale,
Dio l’ha abbondantemente riversata su di noi
con ogni benedizione spirituale nei cieli, in Cristo.
Fa’ che i fanciulli crescano in età, sapienza e grazia davanti a te e davanti agli uomini,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE Lc 1, 46-55 Esultanza dell’anima nel Signore
– crea in tutta la comunità un vero desiderio d’intesa e di collaborazione.
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
Travolse il faraone e il suo esercito nel mar Rosso:
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente
secondo la ricchezza della sua grazia.
Padre del Signore nostro Gesù Cristo,
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.
secondo il beneplacito del suo volere,
la luna e le stelle per regolare la notte:
Percosse l’Egitto nei suoi primogeniti:
come aveva promesso ai nostri padri,
Ricordati dei nostri fratelli che si sono addormentati nella fede,
il disegno cioè di ricapitolare in Cristo
ricordandosi della sua misericordia,
di generazione in generazione la sua misericordia
CANTICO Cfr. Ef 1, 3-10 Dio salvatore
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
– rendili partecipi dell’eredità eterna.
con ogni sapienza e intelligenza,
si stende su quelli che lo temono.
prima della creazione del mondo,
con mano potente e braccio teso:
Lodate il Signore perché è buono:
poiché egli ci ha fatto conoscere
Egli solo ha compiuto meraviglie:
ha ricolmato di beni gli affamati,
Gesù aveva detto: Tuo figlio vive.
Gesù aveva detto: Tuo figlio vive.
fare di Cristo il cuore del mondo.
SALMO 135, 1-9 (I) Inno pasquale
fare di Cristo il cuore del mondo.
L’anima mia magnifica il Signore
Il padre conobbe l’ora e credette,
Il padre conobbe l’ora e credette,
Guidò il suo popolo nel deserto:
Divise il mar Rosso in due parti:
ha rovesciato i potenti dai troni,
D’ora in poi tutte le generazioni
Ha soccorso Israele, suo servo,
Ha stabilito la terra sulle acque:
santi e immacolati nell’amore.
In mezzo fece passare Israele:
ci ha liberati dai nostri nemici:
Ha creato i cieli con sapienza:
Egli dà il cibo ad ogni vivente:
in eredità a Israele suo servo:
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
Diede in eredità il loro paese:
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia;
eterna è la sua misericordia;
eterna è la sua misericordia;
eterna è la sua misericordia;
eterna è la sua misericordia;
LETTURA BREVE Rm 6, 12-13
Lodate il Signore dei signori:
per trovarci, al suo cospetto,
eterna è la sua misericordia.
eterna è la sua misericordia.
Il sole per regolare il giorno:
lo aveva in lui prestabilito
In lui abbiamo la redenzione
nella pienezza dei tempi.
a essere suoi figli adottivi
mediante il suo sangue,
Ascolta, o Padre altissimo,
il mistero del suo volere,
vedrò la luce del tuo volto.
la remissione dei peccati
Ha fatto i grandi luminari:
come quelle della terra.
per opera di Gesù Cristo,
Percosse grandi sovrani:
e lo Spirito Santo. Amen.
mi chiameranno beata.
e Santo è il suo nome:
Seon, re degli Amorrei:
nel suo Figlio diletto.
Lodate il Dio del cielo:
Lodate il Dio degli dèi:
Nella sua benevolenza
ha innalzato gli umili;
lui e tutta la sua casa.
RESPONSORIO BREVE
lui e tutta la sua casa.
tu che regni nei secoli
Da loro liberò Israele:
con il Cristo tuo Figlio
Signore onnipotente!
Signore onnipotente!
che ci ha benedetti
alla meta pasquale.
della sua grazia,
Ci ha predestinati
Benedetto sia Dio,
uccise re potenti:
In lui ci ha scelti
INTERCESSIONE
Og, re di Basan:
quelle del cielo
tutte le cose,
per realizzarlo
che ci ha dato
a lode e gloria
Padre Nostro
Ant. al Magn.
Ant. al Magn.
ORAZIONE
1 ant.
1 ant.
2 ant.
2 ant.
3 ant.
3 ant.
R.
R.
V.
Confido in te, o Signore:
Offrirò sacrifici di giustizia,
Amen.
Ascolta la voce della tua Chiesa, Signore
Ora si compie il disegno del Padre:
Ora si compie il disegno del Padre:
Grandi meravigliose le tue opere
Grandi meravigliose le tue opere
Lodiamo il Signore nostro Dio:
Lodiamo il Signore nostro Dio:
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
.
*
*
*
*
*
*
*
*

Giovedì dopo le Ceneri Vespri

Giovedì dopo le Ceneri
Vespri

O Dio, vieni a salvarmi. Gloria al Padre. Come era nel principio. Amen.
INNO
Accogli, o Dio pietoso,
le preghiere e le lacrime
che il tuo popolo effonde
in questo tempo santo.
Tu che scruti e conosci
i segreti dei cuori,
concedi ai penitenti
la grazia del perdono.
Grande è il nostro peccato,
ma più grande è il tuo amore:
cancella i nostri debiti
a gloria del tuo nome.
Risplenda la tua lampada
sopra il nostro cammino,
la tua mano ci guidi
alla meta pasquale.
– e si aprano generosamente alla comprensione e all’aiuto del prossimo.
In Cristo Gesù Dio ha mostrato nei secoli futuri la straordinaria ricchezza della sua grazia mediante la sua bontà verso di noi (Ef 2, 6. 7).
perché hanno disprezzato la vita fino a morire.
Sottomettetevi a Dio; resistete al diavolo, ed egli fuggirà da voi. Avvicinatevi a Dio ed egli si avvicinerà a voi. Purificate le vostre mani, o peccatori, e santificate i vostri cuori, o irrisoluti. Umiliatevi davanti al Signore ed egli vi esalterà.
Abbi pietà dei fedeli, che oggi hai chiamato a te da questa vita,
Ispira le nostre azioni, Signore, e accompagnale con il tuo aiuto, perché ogni nostra attività abbia sempre da te il suo inizio e in te il suo compimento. Per il nostro Signore Gesù Cristo.
Le sue mani si sono mosse alla guerra quando vinse il regno del male. Ha detto infatti: Abbiate fiducia, io ho vinto il mondo (cfr. Gv 16, 33) (sant’Ilario).
Celebriamo la misericordia del Padre che ci ha illuminati con la grazia dello Spirito Santo, perché la nostra vita risplenda con la luce della fede e delle opere. Preghiamo insieme e diciamo:
– e rispettiamo la libertà di coscienza dei nostri fratelli.
Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male, e ci conduca alla vita eterna.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Signore, che cos’è un uomo perché te ne curi?
Dammi intelligenza per osservare la tua legge.
Dammi intelligenza per osservare la tua legge.
Insegna ai tuoi fedeli a partecipare in modo attivo e consapevole alla mensa della parola e del corpo di Cristo,
Fa che riconosciamo la dignità di tutti gli uomini, che Cristo ha redenti a prezzo del suo sangue,
Essi lo hanno vinto per il sangue dell’Agnello
– perché si ravvivi in loro la grazia, che hanno ricevuto con l’imposizione delle mani.
Un figlio d’uomo perché te ne dia pensiero?
CANTICO DELLA BEATA VERGINE Lc 1, 46-55 Esultanza dell’anima nel Signore
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
per osservare la tua legge.
Fonte e artefice di ogni santità, unisci più intimamente a Cristo, mediante il mistero eucaristico, i vescovi, i presbiteri e i diaconi,
– perché esprimano nella vita ciò che hanno ricevuto mediante la fede e i sacramenti.
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
– concedi loro l’eredità eterna nel tuo regno.
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
scampami e salvami dalle grandi acque,
Beato il popolo che possiede questi beni:
Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente
SALMO 143, 1-8 (I) Preghiera del Re per la vittoria e per la pace
e a quanti temono il tuo nome, piccoli e grandi,
CANTICO Cfr. Ap 11, 17-18; 12, 10b-12a Il giudizio di Dio
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.
poiché è stato precipitato l’Accusatore;
che addestra le mie mani alla guerra,
a te, che dai vittoria al tuo consacrato,
le nostre figlie come colonne d’angolo
suonerò per te sull’arpa a dieci corde;
Nessuna breccia, nessuna incursione,
Fa che gli uomini imparino a frenare la cupidigia di danaro e di potere,
come aveva promesso ai nostri padri,
i suoi giorni come ombra che passa.
beato il popolo il cui Dio è il Signore.
e la testimonianza del loro martirio;
davanti al nostro Dio giorno e notte.
ricordandosi della sua misericordia,
SALMO 143, 9-15 (II) Preghiera del Re
di generazione in generazione la sua misericordia
e alzando la destra giurano il falso.
nessun gemito nelle nostre piazze.
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
liberami dalla mano degli stranieri;
colui che accusava i nostri fratelli,
Mio Dio, ti canterò un canto nuovo,
Signore, piega il tuo cielo e scendi,
trabocchino di frutti d’ogni specie;
di dare la ricompensa ai tuoi servi,
la forza e il regno del nostro Dio
si stende su quelli che lo temono.
Le tue folgori disperdano i nemici,
a mirìadi nelle nostre campagne;
la troverà in eterno, dice il Signore.
la troverà in eterno, dice il Signore.
tocca i monti ed essi fumeranno.
colui che mi assoggetta i popoli.
ha ricolmato di beni gli affamati,
Benedetto il Signore, mia roccia,
L’anima mia magnifica il Signore
D’ora in poi tutte le generazioni
ha rovesciato i potenti dai troni,
cresciute nella loro giovinezza;
Ha soccorso Israele, suo servo,
Chi perde la propria vita per me,
Chi perde la propria vita per me,
siano a migliaia i nostri greggi,
ma è giunta l’ora della tua ira,
I nostri figli siano come piante
mio rifugio e mia liberazione,
La loro bocca dice menzogne
nella costruzione del tempio.
Ora si è compiuta la salvezza,
LETTURA BREVE Gc 4, 7-8. 10
e la loro destra giura il falso.
la loro bocca dice menzogne
e hai instaurato il tuo regno.
il tempo di giudicare i morti,
Stendi dall’alto la tua mano,
che liberi Davide tuo servo.
e la potenza del suo Cristo,
Salvami dalla spada iniqua,
Signore Dio onnipotente,
dalla mano degli stranieri.
siano carichi i nostri buoi.
alla tua grande potenza,
Ascolta, o Padre altissimo,
Mia grazia e mia fortezza,
per osservare la tua legge.
lancia frecce, sconvolgili.
I nostri granai siano pieni,
le mie dita alla battaglia.
mio scudo in cui confido,
L’uomo è come un soffio,
e lo Spirito Santo. Amen.
Esultate, dunque, o cieli,
voi che abitate in essi.
e il regno del nostro Dio.
e il regno del nostro Dio.
mi chiameranno beata.
perché hai messo mano
e Santo è il suo nome:
che ha Dio per Signore.
che ha Dio per Signore.
Noi ti rendiamo grazie,
ha innalzato gli umili;
tu che regni nei secoli
RESPONSORIO BREVE
con il Cristo tuo Figlio
Le genti fremettero,
ai profeti e ai santi
rallegratevi e gioite
che sei e che eri,
INTERCESSIONE
in te io confido.
in te io confido.
Padre Nostro
Ant. al Magn.
Ant. al Magn.
ORAZIONE
1 ant.
1 ant.
2 ant.
2 ant.
3 ant.
3 ant.

R.
R.
V.
Insegnami il senno e la saggezza
Dammi intelligenza
Amen.
Santifica, Padre, il popolo redento da Cristo
Ora si è compiuta la salvezza
Ora si è compiuta la salvezza
Dio, mio amore, mio rifugio,
Dio, mio amore, mio rifugio,
Beato il popolo,
Beato il popolo,
*

*
*
*
*
*
*
*
*
*
*

*
*
*
*

*
*

*
*
*
*
*

*
*
*
*
*
*
*
*
*

*
*
*
*
*

*
.