meditazione del giorno

Le Porte Interiori , Meditazioni Quotidiane .
— LA RICERCA DEL DIVINO
[Guardati bene intorno, e la tua ricerca avrà fine]
Il bazar era pieno di gente. Quando il monaco entrò , non diede nell’occhio.
Poi si mise al centro del salone e gridò:
“Cerco un uomo, la cui vita sia animata dal principio divino!”
Un avventore si staccò dal gruppo dicendo:
“Sei nel posto giusto! Qui siamo tutti vivi, non temere. Non hai bisogno di recarti altrove.”
Il monaco replicò:
“Io cerco un uomo vivo, che si trovi a suo agio nella fortuna come nella sventura, nella gioia e nella pena…
L’ho cercato ovunque, ma non sono riuscito a trovarlo”
“Se è qui si faccia avanti!”
L’avventore che si era rivolto al monaco, mutò espressione:
“Fratello, sei in cerca di una bestia rara. Eppure so perché non sei riuscito a trovarla…”
“E perché?” domandò il monaco, agitato.
“Calmati, e te lo dirò”
“Finché sei emozionato e turbato , non puoi renderti conto dell’oggetto della tua ricerca.
Devi chiarire a te stesso cosa vuoi. Quando lo avrai fatto, comprenderai ogni cosa.”
“Perché, vedi… tu ignori il decreto divino! Cerchi i tralci ma non la vite, i frutti ma non l’albero.”
“Gli uomini sono i rami, Dio è la radice dell’albero”
“E’ lui che stai cercando
E se pensi di non averlo trovato è solo perché a ogni angolo del tuo sentiero, ti sei già imbattuto in lui.
Però non l’hai riconosciuto. Era la donna che ti portò da bere alla fonte, il bambino che ti ha sorriso o io stesso, che ti parlo come un fratello.”
“Poiché è l’Uno che istruisce il cielo, orientando la rotta dei pianeti. E dal fuoco fa scaturire l’acqua.
Quando vedi la polvere alzarsi e svanire nell’aria, trovi l’Eterno al centro dell’universo.
Non puoi contemplare la pala del mulino senza guardare l’acqua che la muove.”
Guardati bene intorno, e la tua ricerca avrà fine.
Il monaco capì il senso del discorso e placò i suoi affanni .

meditazione del giorno 16 aprile 2019

meditazioni quotidiane
16 aprile
Perché non fare nella vita quello che più ti piace, fintantoché ciò non danneggia un’altra anima, e purché porti solo del bene a te e a tutte le anime delle quali ti preoccupi? Impara a fare le cose al momento giusto, nella maniera corretta e senza tensione né sforzo. I bambini piccoli sanno come godere della vita: diventa anche tu come un bambino privo di inibizioni, e impara a godere la vita senza alcuna restrizione, senza preoccuparti per te stesso e senza coscienza egoica. Non fare sempre le cose solo perché ti senti che devono essere fatte: quando una cosa è fatta per forza, tutta la gioia e il piacere scompaiono. Impara a fare le cose perché adori farle, dai tutto ciò che hai da dare per il semplice amore di donare e di vivere, e osserva come cambia per te la vita.
[da: “Eileen Caddy

meditazione del giorno 10 aprile 04 2019

meditazioni quotidiane
10 aprile
La vita è ciò che tu ne fai. Perché non riconoscere il lato migliore di ogni situazione ed apprezzarlo pienamente, indipendentemente da dove ti trovi e da ciò che fai? Non sprecare mai tempo ed energie nel desiderare di essere altrove e di fare cose diverse. Forse non sempre capirai il motivo per il quale ti trovi in un certo luogo, ma puoi stare certo che è per un’ottima ragione e che c’è sicuramente una lezione da imparare. Non opporti, ma scopri questa lezione e imparala in fretta, in modo da poter avanzare. Non vorrai certo rimanere sempre allo stesso punto, vero? Cessando di opporre resistenza, accettando semplicemente le lezioni che è necessario imparare e prendendole così come vengono, la vita ti sembrerà molto più facile e per di più ti accorgerai di amare i cambiamenti. Una pianta non oppone resistenza alla crescita e al cambiamento; essa vi si adatta con naturalezza e si schiude alla perfezione. Perché non fai altrettanto?
[da: “Eileen Caddy

meditazione del giorno 9 aprile 2019

meditazioni quotidiane
9 aprile
Non si può costruire un tempio imponente senza solide fondamenta. Non potete costruire il nuovo cielo e la nuova terra senza amore, amore gli uni per gli altri e amore per Me. L’amore nasce e si sviluppa dalle piccole cose della vita. Spargi semi d’amore ovunque tu vada, e guardali crescere, fiorire e prosperare. Alla fine, i semi d’amore fioriranno anche nel più duro dei cuori; ci vorrà forse del tempo perché spuntino i germogli, ma se si prodigano cure amorevoli, essi non potranno non nascere. Non perdere dunque la speranza per nessuno, spargi semplicemente e senza sosta l’amore, senza indurire il tuo cuore. Smetti di trovare giustificazioni per te o per le tue azioni; smetti di biasimare gli altri. Sonda il tuo cuore, mettilo a nudo e trova la pace perfetta del cuore e della mente. Allora potrai andare ovunque, nella libertà e nella gioia autentiche, irradiando amore e ancora amore.
[da: “Eileen Caddy

meditazione del giorno 7 aprile 04 2019

meditazioni quotidiane
7 aprile
Solo quando la tua coscienza si dilata sei aperto e ricettivo al nuovo che ti circonda; puoi allora metterti in sintonia con nuovi pensieri, idee e modi di vivere. Sii preparato a vedere al di là dell’immediato, spingendoti verso dimensioni e regni più elevati, ed aprendoti ai sentieri dello Spirito. Molte sono le cose che puoi comprendere ed accettare per intuizione, ma di fronte alle quali la mente vacilla; perché allora perdere tempo a cercare di chiarire ogni cosa con la mente? Perché non essere disposti a vivere ed agire intuitivamente e secondo ispirazione? Così facendo, tu parti da uno stato di coscienza elevato e sei ricettivo al nuovo. Diventi un limpido canale che consente al nuovo di manifestarsi dentro e attraverso di te. Eleva dunque la coscienza dal negativo al positivo, dal distruttivo al costruttivo, dal buio alla luce, dal vecchio al nuovo, ed osserva cosa succede. Vedrai scomparire il vecchio ed apparire la gloria del nuovo.
[da: “Eileen Caddy

meditazione del giorno 4 aprile 2019

editazioni quotidiane
4 aprile
A che punto sei nella scala della vita? Dopo aver toccato il fondo, hai forse iniziato a risalire? Hai accettato di lasciare tutto nella vita per metterMi al primo posto, non per paura, bensì il virtù del profondo amore per Me e della tua aspirazione a fare la Mia volontà e a camminare lungo il Mio sentiero? Puoi dire: “sia fatta la Tua volontà” e pensarlo davvero, essere disposto a fare tutto quello che ti chiedo, anche se può sembrare strano o folle agli occhi degli altri?
Ciò richiede coraggio, conoscenza e consapevolezza interiori profonde, tali che nulla possa alterare il tuo equilibrio. Solo le anime forti saranno in grado di intraprendere questo cammino spirituale. Esso non è fatto per le anime che si comportano come vogliono e che rifiutano di ascoltare la Mia parola. Non vi sono scorciatoie in questa vita spirituale. Devi cercare e trovare la tua propria salvezza.
[da: “Eileen Caddy

meditazione 4 aprile 2019

editazioni quotidiane
4 aprile
A che punto sei nella scala della vita? Dopo aver toccato il fondo, hai forse iniziato a risalire? Hai accettato di lasciare tutto nella vita per metterMi al primo posto, non per paura, bensì il virtù del profondo amore per Me e della tua aspirazione a fare la Mia volontà e a camminare lungo il Mio sentiero? Puoi dire: “sia fatta la Tua volontà” e pensarlo davvero, essere disposto a fare tutto quello che ti chiedo, anche se può sembrare strano o folle agli occhi degli altri?
Ciò richiede coraggio, conoscenza e consapevolezza interiori profonde, tali che nulla possa alterare il tuo equilibrio. Solo le anime forti saranno in grado di intraprendere questo cammino spirituale. Esso non è fatto per le anime che si comportano come vogliono e che rifiutano di ascoltare la Mia parola. Non vi sono scorciatoie in questa vita spirituale. Devi cercare e trovare la tua propria salvezza.
[da: “Eileen Caddy

Meditazione del giorno 28 marzo 2019

Una proposta per …”vivere”… la Parola!
In qualche punto nel profondo del tuo cuore, c’è un posto segreto dove non assomigli a nessun altro.
È in questo luogo misterioso che Dio ti aspetta con ansia per il più grande di tutti gli incontri. Il più affettuoso di tutti gli abbracci. Per pronunciare il tuo nome come unico e irripetibile sulla faccia della terra.

meditazione del giorno 8 marzo 2019

8 marzo Sei a questo mondo per portare il bene. Ti trovi qui per irradiare l’amore, la luce e la saggezza su tutte le anime che ne hanno bisogno. Hai un compito da eseguire, e lo puoi eseguire solo se rimetti ordine in te stesso e se sei in grado di unirti al tutto, se smetti di stare in disparte, di criticare e di separarti dal tutto. Senti di essere tutt’uno con le anime che ti circondano? Ti senti in pace con il mondo, oppure i tuoi pensieri sono fonte di conflitti, critiche e distruzioni? Ricorda sempre: l’amore, la gioia e la felicità creano l’atmosfera giusta e riuniscono tutte le anime simili. Allora stai attento, e comincia fin d’ora ad attrarre a te solo il meglio. Puoi cambiare il tuo atteggiamento ed il tuo modo di vivere totalmente e in un batter d’occhio: perché non farlo? Mettiti in sintonia con ogni vita, e scopri questa pace che va oltre ogni intendimento.

Meditazione

Contenuto pagina 1, meditazioni quotidiane 21 novembre Finché non l’avrai provata, non saprai mai se una cosa funziona. Non saprai mai se c’è corrente elettrica

se prima non premi l’interruttore. Devi agire per avere la prova che una certa cosa funzioni, ed è così anche per la fede: è inutile startene seduto a

parlare di fede, se poi non la vivi e se nessuno può vedere ciò che essa significa per te. E’ inutile parlare di vivere secondo la fede, se poi riponi

la tua sicurezza nel conto in banca e sai di poter prelevare ogni qualvolta lo desideri. Quando non possiedi nulla e sei in grado di gettarti allo sbaraglio

e fare azioni apparentemente impossibili in virtù della tua fede e della tua sicurezza radicate profondamente in Me, allora puoi parlare di vivere secondo

la fede ed esserne la dimostrazione vivente. Vai avanti, metti alla prova la tua fede e osserva che succede.
, Casella di modifica, disattivato

meditazioni quotidiane 8 novembre

meditazioni quotidiane 8 novembre Perché accettare delle limitazioni nella vita? Senti espandere la tua coscienza giorno per giorno.
Aspettati che il nuovo si dispieghi in te e di fronte a te, e se ti viene richiesto di cambiare, sii disposto a farlo senza alcuna esitazione. Quando desideri
cambiare programma alla radio, devi girare la manopola finché non trovi il nuovo canale; dopodiché, devi regolare la sintonia affinché la ricezione sia
chiara e non vi siano fastidiose interferenze. Quando desidererai davvero uscire dal vecchio, smuoverai cielo e terra per riuscirci: proverai a girare
ogni manopola finché non sarai in sintonia con il nuovo e potrai riceverlo forte e chiaro. Allora dovrai rimanere in ascolto, e quando avrai assorbito
ciò che viene trasmesso, potrai agire e fare qualcosa in proposito. Perché attendere un altro giorno? Sintonizzati adesso.

meditazioni quotidiane 4 novembre

meditazioni quotidiane 4 novembre Tieni gli occhi aperti e stai sempre all’erta. Contempla la Mia mano in ogni cosa e rendi eternamente
grazie. Se non stai attento, rischi di lasciarti sfuggire tante occasioni che sono proprio davanti a te, o addirittura dentro di te. Molte anime attraversano
l’esistenza, cieche alle meraviglie che le circondano, cieche ai miracoli della natura, lasciandosi così sfuggire i prodigi della vita. Quando sarai conscio
della bellezza, dell’armonia, della pace e della serenità contenuta nelle piccole cose che ti circondano, vedrai crescere tale consapevolezza fino a che
la vita intera diventerà un paese delle meraviglie e tu la percorrerai come un bambino, con gli occhi spalancati su tutto ciò che accade. Ti aspetterai
i più splendidi eventi, e anzi contribuirai alla loro realizzazione. Non vi sarà mai un momento di noia nella tua esistenza, non darai nulla per scontato,
ma ringrazierai per tutto. La gratitudine mantiene aperta la porta attraverso la quale una moltitudine di meraviglie può penetrare nella tua vita: perciò,
non dimenticare mai e poi mai di rendere grazie.

meditazioni quotidiane 3 novembre

meditazioni quotidiane 3 novembre Inizia questo giorno con il cuore traboccante d’amore, gioia e gratitudine, felicissimo di essere
vivo, di fare ciò che stai facendo, di essere dove sei; e osserva emergere la perfezione di questa giornata. Beate quelle anime che possono vedere e apprezzare
pienamente la bellezza, la gioia e l’armonia che le circondano, quelle anime che Mi riconoscono in ogni cosa e in ognuno, rendendo grazie per questo. La
gioia è come un sasso gettato nel mezzo di uno specchio d’acqua: le increspature si allargano fino a riva per poi tornare verso il centro, portando gioia
a tutto ciò che incontrano lungo il cammino. L’amore è come un balsamo in grado guarire tutte le ferite, le sofferenze e i dolori; ama il Mio divino amore.
Ama colui che puoi amare e colui che in apparenza non ispira amore; ama quelle anime che non conoscono il significato dell’amore; ama i tuoi cosiddetti
nemici. Quando il tuo cuore sarà colmo d’amore, non avrai nemici. L’amore è il fondamento di questa vita spirituale.

meditazioni quotidiane 2 novembre

meditazioni quotidiane 2 novembre Quando ti viene insegnato qualcosa, come guidare una macchina, nuotare o suonare uno strumento musicale,
sei attento ad ogni movimento e azione che compi. Commetti degli errori, ma non cedi; li correggi e riprovi finché non ci sei riuscito. Alla fine di rendi
conto di non dover nemmeno più pensare ad ogni singolo movimento: tutto diventa automatico, provi piacere nel lasciarti trasportare senza sforzo dalla
corrente. La stessa cosa accade con questa vita spirituale. Una volta che essa è diventata parte di te, non è più necessario che ti venga ricordato di
renderti intimamente conto di Me e della Mia divina presenza, giacché ne sei ben cosciente. Non devi più metterti in sintonia con Me, perché già lo sei.
Per te, tutto ciò diventa naturale come respirare. In questo stato, sai che IO SONO in te e tu sei in Me, e che noi siamo uno.

meditazione del giorno

GRATITUDINE Ringrazio l’Universo che mi accoglie e mi protegge e mi fa sentire amato anche quando non riesco a percepirlo anche quando i miei occhi sono annebbiati e il mio cuore è chiuso. Ringrazio per il fiore che mi saluta al mattino, per i mille e mille che fioriscono ogni giorno e chiedo scusa per quello che ho calpestato, solo perché ancora non riuscivo ad amarlo. Ringrazio per le esperienze che mi vengono offerte ogni giorno, accolgo con serenità anche quelle che mi fanno soffrire, nella certezza che mi sono donate con amore e mi permetteranno presto di essere migliore. Ringrazio per i passi che compio ogni giorno e per il sasso che mi ha fatto inciampare perché non è mai mancata una mano che mi facesse risollevare. Ringrazio per la strada che ancora ho da fare e lascio cadere il peso di quella ormai percorsa sicuro che ora tutto mi conduce alla meta. Accolgo con gioia ogni dono che mi viene offerto consapevole che molti non li riesco ancora a vedere ma che lasciano un segno in fondo al mio cuore. Accolgo la sofferenza e il dolore anche quando sembrano troppo grandi per le mie piccole spalle perché so che sono un dono, seppur arduo, da amare. Ringrazio per gli affetti e per tutti i miei amici ma ringrazio anche per i miei nemici perché mi fanno scoprire la mia parte migliore. Chiedo con gioia di potermi connettere al Divino che essendo ovunque è dentro di me perché mi mostri il cammino che mi porterà all’amore e alla pace. Ora chiedo di poter entrare nel mio spazio più profondo di poter vedere oltre ogni velo di far pace col mio dolore di perdonare ogni rancore. Lascio andare ogni paura perché vedo la luce dentro di me, dentro il mio cuore. Ora i miei pensieri si spengono e così fanno anche le mie parole lasciano spazio al silenzio lasciano spazio alla quiete. Grazie. Grazie. Grazie.”

meditazioni quotidiane 31 ottobre

meditazioni quotidiane 31 ottobre La fede significa molto più che non stare comodamente seduti e lasciare tutto nelle Mie mani. Ti è
stata assegnata una parte, poiché “ti sarà donato secondo la tua fede”. Quando riponi in Me fede e fiducia assolute, tutto diventa possibile. Vivi secondo
la fede e mostra Le Mie leggi agli occhi di tutte le anime, sii tutt’uno con Me nel lavoro, nella vita: Io in te e tu in Me. Quando avrai veramente capito
che Io posso tutto, allora ti renderai conto che anche tu lo puoi, giacché IO SONO al lavoro dentro e attraverso di te. Nulla si farà a meno che tu non
accetti di entrare in azione e di farlo. IO SONO dentro di te e tu sei le Mie mani e i Miei piedi. Consacra le tue membra a Me e al Mio servizio, affinché
nulla possa arrestare l’opera e tutto proceda bene. Bada di lavorare in perfetta armonia e sintonia con le Mie leggi, e contempla una dopo l’altra le meraviglie
che si succedono. Rendi eternamente grazie per tutto questo.

meditazioni quotidiane

meditazioni quotidiane 30 ottobre Impara a donare liberamente tutto ciò che possiedi. Impara anche ad accogliere positivamente tutto
ciò che ti viene dato, e utilizzalo con saggezza per l’espansione e il miglioramento del tutto. Quando dai, fallo liberamente e non pensare a quanto ti
costa. Ciò che viene donato nel giusto spirito, di tutto cuore e con il più puro amore, porterà gioia immensa e benedizioni a tutti, moltiplicandosi e
crescendo. Ricorda sempre, fai in modo di donare senza alcuna riserva: dai e poi dimenticatene. Quando esegui un lavoro, fallo con amore, e sii grato di
avere il talento e l’abilità per farlo. Eseguilo perfettamente, ma mai per i vantaggi che potresti trarne. Quando imparerai a fare ogni cosa in Mio onore
e gloria, imparerai anche la vera arte del donare: essa ti procurerà una gioia immensa e tutto il tuo atteggiamento e il tuo modo di vedere saranno giusti.