sandalia isola meravigliosa

Rubriche musicali e trasmissioni settimanali su:
Sandalia, Isola Meravigliosa
Venerdì
dalle 00.00 alle 08.00, “No Stop Music”, (selezione musicale senza interruzione)
dalle 08.00 alle 12.00, “Buongiorno A Te No Stop”, (i tanti modi per augurare il buongiorno con la musica italiana)
dalle 12.00 alle 14.00, “No Stop Music”, (selezione musicale senza interruzione)
dalle 14.00 alle 16.00, “Dancing Style No Stop”, (selezione musicale dance senza interruzione)
dalle 16.00 alle 17.00, “No Stop Music”, (selezione musicale senza interruzione)
dalle 17.00 alle 19.00, “Free style”, Insieme A Dany, (Buona Musica, Rubriche Tematiche E curiosità, Infine Il Meteo)
dalle 19.00 alle 21.00, “No Stop Music”, (selezione musicale senza interruzione)
dalle 21.00 alle 23.00, “Jazz e dintorni”, insieme a Cesare, (La Musica Con L’anima Dentro)
dalle 23.00 alle 00.00, “No Stop Music”, (selezione musicale senza interruzione)
per ascoltarci collegatevi su:
http://www.sandaliaim.altervista.org
o scarica l’app gratuita di sandalia, isola meravigliosa,
dallo store di google play e apple store,
cercando sandalia, isola meravigliosa.
p.s: buon ascolto e buona musica dallo staff di sandalia, isola meravigliosa.

perché fu importante l’invenzione della radio

Da un punto di vista sociologico la radio è uno dei mezzi di comunicazione di massa tra i più diffusi e apprezzati.

L’invenzione della radio è frutto di una serie di esperimenti tenuti alla fine dell’Ottocento che dimostravano la possibilità di trasmettere informazioni tramite le onde elettromagnetiche.
Il primo a riuscirci fu Nikola Tesla nel 1893 in una conferenza pubblica a St.Louis, Missouri.
Guglielmo Marconi nel 1895, a soli ventun’anni, riuscì a trasmettere un segnale in codice Morse a circa due chilometri di distanza dalla villa di famiglia a Pontecchio (Bologna).
Marconi continuò a perfezionare l’invenzione, che fu ribattezzata il “telegrafo senza fili”, non esitando ad uscire anche dai confini italiani: il 12 dicembre 1901 lo scienziato riuscì a trasmettere il primo segnale radiotelegrafico transoceanico, da Poldhu in Cornovaglia (Regno Unito) a St. John’s in Terranova (Canada).
L’invenzione di Marconi aveva però un limite: la difficoltà di trasmettere i suoni, che avrebbe agevolato la diffusione a livello di massa del nuovo strumento.

Il primo, che riuscì nell’intento fu il canadese Reginald Fessenden. Il 23 dicembre 1900 Fessenden riesce a trasmettere a circa un chilometro e mezzo di distanza, un breve messaggio vocale: “Uno, due, tre, quattro, nevica lì dove siete voi signor Thiesen? Se sì, volete telegrafarmi?”. Era nata la radio. L’enorme eco, ben pubblicizzata, delle trasmissioni di Marconi è stata tale che, ancora oggi, l’inventore del mezzo radiofonico molto spesso viene considerato Marconi e non Fessenden.

Il 24 dicembre 1906 Fessenden trasmette il primo programma radiofonico della storia: parole e musica vennero udite nel raggio di 25 km dalla stazione trasmittente situata a Brant Rock sulla costa del Massachusetts. La radio era pronta per entrare nelle case di tutto il mondo.

Accade 11 novembre 2018

1983 – Nasce il virus informatico (35 anni fa): Un click, si apre un’email, si scarica un programma e la frittata è fatta! In poco tempo il virus s’impossessa del personal computer e lo sottrae completamente al controllo dell’utente.

La prima dimostrazione pratica di che cosa è capace un virus ebbe luogo l’11 novembre del 1983 alla University of Southern California. Durante un corso di sicurezza informatica, uno studente di Ingegneria, Fred Cohen, dimostrò gli effetti di un virus, propagato attraverso un floppy disk, su un programma di grafica denominato VD.

In pochi minuti, il software maligno infettò ogni angolo del pc riproducendosi all’infinito e mandando completamente in tilt il sistema. I risultati di questo esperimento, inclusi da Cohen nel saggio Experiments with computer viruses, dimostrarono l’impossibilità di prevenire i virus con qualsiasi algoritmo.

Nel contempo, però, la scoperta consentì agli informatici di individuare l’antidoto, ossia efficaci programmi di difesa. Di qui virus e antivirus si svilupparono con pari rapidità, in relazione soprattutto alla crescita di internet e della tecnologia digitale. Nel contempo, si aprì un settore di forte guadagno per le società informatiche, impegnate ad aggiornare costantemente i loro antivirus, compatibilmente con le nuove versioni dei diversi sistemi operativi.

Ee1918 – Termina la Prima guerra mondiale (100 anni fa): Fine delle ostilità entro sei ore; ritiro dai territori occupati entro due settimane; cessione di tutte le navi da guerra e di gran parte dell’armamentario; consegna di 5.000 locomotive e 150.000 vagoni ferroviari, a titolo di risarcimento per i danni prodotti.

Questi i principali punti dell’armistizio di Compiègne, sottoscritto dai rappresentanti dell’Impero germanico e della Triplice intesa, su un vagone ferroviario, fermo in un bosco alle porte di Compiègne (nel nord della Francia). Fu l’atto conclusivo della Prima guerra mondiale, scoppiata il 28 luglio del 1914 con la dichiarazione di guerra dell’Austria alla Serbia, un mese dopo l’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando e di sua moglie Sofia Chotek, per mano del rivoluzionario bosniaco Gavrilo Princip.

Ricordata come la grande guerra per l’estensione territoriale degli eventi bellici, il conflitto provocò il più alto numero di vittime della storia: oltre 16 milioni tra civili e militari! Ad essi vanno aggiunti i crimini di guerra perpetrati contro ebrei, armeni e belgi.

Sotto il profilo geopolitico, si ebbe il crollo dei grandi imperi (tedesco, austro-ungarico, ottomano e russo) e la nascita di nuovi stati in Europa e Medio Oriente (tra cui la Cecoslovacchia e il Regno dei Serbi, Croati e Sloveni), con equilibri che in seguito si dimostrarono assai fragili. Questo scenario insieme alle pesanti sanzioni imposte alla Germania con l’armistizio di Compiègne, per molti storici, determinò le cause politiche all’origine della Seconda guerra mondiale.

Oggi il virus può assumere molteplici forme (spyware, trojan e dialer) nascondendosi subdolamente in email dall’oggetto accattivante e ingannevole costruite per distruggere o rubare dati sensibili come codici pin, password, conti correnti, etc. W Ssww1843 – Andersen pubblica “Il brutto anatroccolo” (175 anni fa): «Non importa che sia nato in un recinto d’anatre: l’importante è essere uscito da un uovo di cigno». Commenta così l’io narrante della più celebre delle fiabe di Hans Christian Andersen, quando la vicenda del piccolo e sfortunato bipede è al suo felice epilogo.

Già famoso in tutta Europa come autore di prosa e di teatro, Andersen pubblicò Il brutto anatroccolo a Copenhagen, l’11 novembre del 1843, all’interno della raccolta Nuove fiabe (titolo originale danese “Nye Eventyr”), che conteneva in tutto quattro fiabe (le altre tre erano “L’angelo”, “L’usignolo” e “I fidanzati”).

Premiata dalla critica, l’opera, a detta dello stesso autore, «andò via come il pane» e venne pubblicata nuovamente, in edizione aggiornata e con tanto di illustrazioni, nel 1849 e nel 1862. A conquistare i lettori fu principalmente la storia del piccolo pennuto, ispirata allo scrittore danese dallo scenario naturale della sua tenuta di campagna a Bregentved.

In realtà, come si evince dal resto della sua produzione, anche qui ritorna il vissuto personale dello stesso Andersen, anch’egli discriminato dai suoi coetanei per l’aspetto sgraziato. Quanto fosse legato a questa fiaba, lo dimostra il fatto che rispondendo alla domanda di un critico, sull’eventualità di scrivere un’autobiografia, dichiarò che “Il brutto anatroccolo” poteva essere considerata la sua autobiografia.

Tra le trasposizioni cinematografiche della fiaba, la più nota è l’omonimo cortometraggio a colori realizzato dalla Disney nel 1939, che l’anno successivo fu premiato con l’Oscar come “miglior cortometraggio d’animazione”.

11 novembre 2018 santo del giorno

San Martino di Tours 

Nasce in Pannonia (oggi in Ungheria) a Sabaria da pagani. Viene istruito sulla dottrina cristiana ma non viene battezzato. Figlio di un ufficiale dell’esercito romano, si arruola a sua volta, giovanissimo, nella cavalleria imperiale, prestando poi servizio in Gallia. È in quest’epoca che si colloca l’episodio famosissimo di Martino a cavallo, che con la spada taglia in due il suo mantello militare, per difendere un mendicante dal freddo. Lasciato l’esercito nel 356, già battezzato forse ad Amiens, raggiunge a Poitiers il vescovo Ilario che lo ordina esorcista (un passo verso il sacerdozio). Dopo alcuni viaggi Martino torna in Gallia, dove viene ordinato prete da Ilario. Nel 361 fonda a Ligugé una comunità di asceti, che è considerata il primo monastero databile in Europa. Nel 371 viene eletto vescovo di Tours. Per qualche tempo, tuttavia, risiede nell’altro monastero da lui fondato a quattro chilometri dalla città, e chiamato Marmoutier. Si impegna a fondo per la cristianizzazione delle campagne. Muore a Candes nel 397.    

MendicantiMartino = dedicato a MarteBastone pastorale, Globo di fuoco, MantelloMemoria di san Martino, vescovo, nel giorno della sua deposizione: nato da genitori pagani in Pannonia, nel territorio dell’odierna Ungheria, e chiamato al servizio militare in Francia, quando era ancora catecumeno coprì con il suo mantello Cristo stesso celato nelle sembianze di un povero. Ricevuto il battesimo, lasciò le armi e condusse presso Ligugé vita monastica in un cenobio da lui stesso fondato, sotto la guida di sant’Ilario di Poitiers. Ordinato infine sacerdote ed eletto vescovo di Tours, manifestò in sé il modello del buon pastore, fondando altri monasteri e parrocchie nei villaggi, istruendo e riconciliando il clero ed evangelizzando i contadini, finché a Candes fece ritorno al Signore.

Beato Vincenzo Eugenio Bossilkov 

Vincenzo nasce a Belene (Bulgaria) nel 1900. La sua famiglia apparteine alla minoranza cattolica di rito latino nella diocesi di Nicopoli. A 11 anni viene mandato a Ores, nella scuola dei Padri Passionisti. Qui nasce la sua vocazione che verrà coltivata con dieci anni di studio in Belgio e Olanda. Entra nella congregazione con il nome di Eugenio e diventa prete in Bulgaria. Studia poi ancora a Roma. Tornato in patria rinuncia a tutti i compiti diocesani per dedicarsi a ciò che sente come la propria vera missione: spiegare la Croce ai contadini nella loro lingua. Nel 1944 viene nominato vescovo di Nicopoli, in uno Stato (la neonata repubblica popolare di obbedienza staliniana) avverso alla religione. Riesce ancora nel 1948 a recarsi a Roma da Pio XII. Poi si avvia il meccanismo di confische, espulsioni, ordine di allinearsi a una «Chiesa nazionale» vassalla del regime, di rinnegare il Papa. Ma Eugenio si oppone. Questo causerà l’arresto nel luglio 1952, la tortura, il processo-farsa, la condanna a morte e l’uccisione nel carcere di Sofia, in segreto. Il suo corpo viene gettato in una fossa comune. Papa Giovanni Paolo II lo ha proclamato beato il 15 marzo 1998.  

PalmaA Sofia in Bulgaria, passione del beato Vincenzo Eugenio Bossilkov, vescovo di Nicopol’ e martire, della Congregazione della Passione di Gesù, che, sotto un regime tirannico, condotto in carcere per essersi rifiutato di rinnegare la comunione con Roma e crudelmente torturato, fu condannato a morte sotto l’accusa di alto tradimento e infine fucilato.

San Bartolomeo il Giovane di Grottaferrata (o di Rossano) 

Nacque a Rossano (Cs) nel 980 circa da una nobile famiglia, originaria di Costantinopoli. Fu battezzato con il nome di Basilio e fu istruito ed educato dai monaci del monastero di san Giovanni Calibita di Caloveto. Da qui si spostò da giovane nel monastero di Vallelucio, presso Montecassino, dove si trovava san Nilo, dal quale non si separò più. Nel 994 lo seguì a Serperi (Gaeta) dimorandovi per dieci anni. Sei anni dopo Bartolomeo e Nilo si recarono a Roma per ottenere pietà dal papa Gregorio V nei confronti di Giovanni XVI autoproclamatosi Papa, nato a Rossano; la missione non ebbe però non ebbe successo. Dopo la morte a Grottaferrata di Nilo, nel 1004, Bartolomeo fece costruire in quel luogo il monastero e la chiesa dedicata alla Madonna. Nel 1044 fu presente al Concilio lateranense, mostrando doti di saggezza e di diplomazia. Morì forse nel 1055 e venne sepolto accanto a san Nilo nella cappella a loro intitolata nel monastero laziale. I loro resti rimasero a Grottaferrata fino al 1300; dopo questa data è scomparsa ogni traccia delle loro reliquie.   

Nel monastero di Grottaferrata nei pressi di Frascati, vicino a Roma, san Bartolomeo, abate, che, nato in Calabria, fu compagno di san Nilo, del quale avrebbe in seguito composto la Vita, e gli fu accanto quando, ormai prossimo alla morte, fondò nel territorio di Frascati un monastero organizzato secondo la disciplina ascetica dei Padri orientali, che egli consolidò durante il suo governo facendone una scuola di scienza e arte.

San Giovanni l’Elemosiniere 

San Giovanni Elemosiniere nasce intorno al 556 nell’isola di Cipro, ad Amatonte. Sin dall’infanzia si manifestarono nel piccolo Giovanni i segni della santità. Ma ubbidendo alle volontà dei suoi genitori, venne avviato agli studi e al matrimonio, sebbene egli fosse riluttante. Ebbe due figli che, però, prematuramente morirono insieme alla moglie. Libero da ogni legame terreno, Giovanni si dedicò a Dio e ai poveri, «i miei padroni e signori». Alla morte del Patriarca di Alessandria d’Egitto, Giovanni, per acclamazione del popolo, salì sulla cattedra vescovile, trasformando la città in un centro di studi e di virtù cristiane.  

Casarano (LE)Bastone pastoraleAd Limassol nell’isola di Cipro, transito di san Giovanni l’Elemosiniere, vescovo di Alessandria, insigne per la misericordia verso i poveri: pieno di carità verso tutti, fece costruire in gran numero chiese, ospedali e orfanotrofi e si adoperò con somma sollecitudine per alleviare il popolo da ogni miseria, facendo a tal fine uso dei beni della Chiesa ed esortando assiduamente i ricchi alla beneficenza.

San Menna d’Egitto 

Nonostante la sua figura sia storicamente discussa, Menna è tuttora il santo più popolare in Egitto. Sul suo sepolcro si sviluppò una città (in arabo Karm Abu Mina), detta per i miracoli «la Lourdes paleocristiana». Secondo alcune fonti fu un militare del III secolo, che rinunciò alla carriera per farsi eremita e fu martirizzato sotto Diocleziano. Per altre in Egitto arrivarono le reliquie di un martire della Frigia (Turchia). Altre ancora lo ritengono del secolo IX. Un santo omonimo, eremita del VI secolo, si festeggia, sempre oggi, a Sant’Agata dei Goti, nel Sannio.   

Pellegrini, Mercanti, Carovanieri del desertoCammelloOltre il lago Mareotide in Egitto, san Menna, martire.

Beata Alice (Maria Jadwiga) Kotowska 

La beata Alice (al secolo Maria Jadwiga Kotowska), professa della Congregazione delle Suore della Resurrezione di Nostro Signore Gesu’ Cristo, nacque a Varsavia, Polonia, il 20 novembre 1899 e morì a Piasnica presso Wejherowo l’11 novembre 1939. Fu beatificata da Giovanni Paolo II a Varsavia (Polonia) il 13 giugno 1999 con altri 107 martiri polacchi.Alice = nobile di aspetto, dal germanicoNella cittadina di Laski Piasnica presso la città di Wejherowo in Polonia, beata Alicia Kotowska, vergine della Congregazione delle Suore della Risurrezione del Signore e martire, che durante la guerra morì fucilata per avere strenuamente difeso la sua fede in Cristo.

San Teodoro Studita 

San Teodoro Studita fu un monaco cristiano divenuto famoso per la sua zelante opposizione all’iconoclastia, per la regola monastica da lui introdotta e per il gran numero di liturgie da lui composte, in particolare la “Lenten Triodion” che è ancora oggi molto usata nella Chiesa ortodossa.A Costantinopoli, san Teodoro Studita, abate, che fece del suo monastero una scuola di sapienti, di santi e di martiri vittime delle persecuzioni degli iconoclasti; mandato per tre volte in esilio, ebbe in grande onore le tradizioni dei Padri della Chiesa e per esporre la fede cattolica scrisse alcune celebri opere su temi fondamentali della dottrina cristiana.

Santa Marina di Omura 

Giapponese di nascita, già giovanissima divenne terziaria con voti privati religiosi. Fu accusata di collaborazionismo con i missionari occidentali, venne così arrestata e bruciata viva sulla santa collina di Nagasaki l’11 novembre 1634.PalmaA Nagasaki in Giappone, santa Marina di Omura, vergine e martire, che, gettata in prigione, fu pubblicamente esposta alla derisione della sua castità e infine bruciata sul rogo.

San Verano di Vence 

Bastone pastoraleA Vence in Provenza, commemorazione di san Verano, vescovo, che, figlio di sant’Eucherio vescovo di Lione, fu educato nel monastero di Lérins e scrisse una lettera al papa san Leone Magno, ringraziandolo per la fede nel Verbo incarnato da lui difesa nella lettera a Flaviano.

San Bertuino di Malonne 

Nel monastero di Malonne in Brabante, nell’odierno Belgio, san Bertuino, venerato come vescovo e abate.

San Menna del Sannio 

Nel Molise, commemorazione di san Menna, eremita, le cui virtù sono ricordate dal papa san Gregorio Magno.

Liturgia 11 novembre 2018

ColoreVerde

Prima lettura

1Re 17,10-16
  La vedova fece con la sua farina una piccola focaccia e la portò a Elia.

Dal primo libro dei Re

In quei giorni, il profeta Elia si alzò e andò a Sarèpta. Arrivato alla porta della città, ecco una vedova che raccoglieva legna. La chiamò e le disse: «Prendimi un po’ d’acqua in un vaso, perché io possa bere».
Mentre quella andava a prenderla, le gridò: «Per favore, prendimi anche un pezzo di pane». Quella rispose: «Per la vita del Signore, tuo Dio, non ho nulla di cotto, ma solo un pugno di farina nella giara e un po’ d’olio nell’orcio; ora raccolgo due pezzi di legna, dopo andrò a prepararla per me e per mio figlio: la mangeremo e poi moriremo».
Elia le disse: «Non temere; va’ a fare come hai detto. Prima però prepara una piccola focaccia per me e portamela; quindi ne preparerai per te e per tuo figlio, poiché così dice il Signore, Dio d’Israele: “La farina della giara non si esaurirà e l’orcio dell’olio non diminuirà fino al giorno in cui il Signore manderà la pioggia sulla faccia della terra”».
Quella andò e fece come aveva detto Elia; poi mangiarono lei, lui e la casa di lei per diversi giorni. La farina della giara non venne meno e l’orcio dell’olio non diminuì, secondo la parola che il Signore aveva pronunciato per mezzo di Elia.

   Parola di Dio

Salmo responsoriale

Sal 145

Loda il Signore, anima mia.
Il Signore rimane fedele per sempre
rende giustizia agli oppressi,
dà il pane agli affamati.
Il Signore libera i prigionieri.

Il Signore ridona la vista ai ciechi,
il Signore rialza chi è caduto,
il Signore ama i giusti,
il Signore protegge i forestieri.

Egli sostiene l’orfano e la vedova,
ma sconvolge le vie dei malvagi.
Il Signore regna per sempre,
il tuo Dio, o Sion, di generazione in generazione.

Seconda lettura

Eb 9,24-28
  Cristo si è offerto una volta per tutte per togliere i peccati di molti.

Dalla lettera agli Ebrei

Cristo non è entrato in un santuario fatto da mani d’uomo, figura di quello vero, ma nel cielo stesso, per comparire ora al cospetto di Dio in nostro favore. E non deve offrire se stesso più volte, come il sommo sacerdote che entra nel santuario ogni anno con sangue altrui: in questo caso egli, fin dalla fondazione del mondo, avrebbe dovuto soffrire molte volte.
Invece ora, una volta sola, nella pienezza dei tempi, egli è apparso per annullare il peccato mediante il sacrificio di se stesso. E come per gli uomini è stabilito che muoiano una sola volta, dopo di che viene il giudizio, così Cristo, dopo essersi offerto una sola volta per togliere il peccato di molti, apparirà una seconda volta, senza alcuna relazione con il peccato, a coloro che l’aspettano per la loro salvezza.

   Parola di Dio

Canto al Vangelo

(Mt 5,3)
   Alleluia, alleluia.
Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Alleluia.

Vangelo

Mc 12,38-44
  Questa vedova, nella sua povertà, ha dato tutto quello che aveva.

                           Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù [nel tempio] diceva alla folla nel suo insegnamento: «Guardatevi dagli scribi, che amano passeggiare in lunghe vesti, ricevere saluti nelle piazze, avere i primi seggi nelle sinagoghe e i primi posti nei banchetti. Divorano le case delle vedove e pregano a lungo per farsi vedere. Essi riceveranno una condanna più severa».
Seduto di fronte al tesoro, osservava come la folla vi gettava monete. Tanti ricchi ne gettavano molte. Ma, venuta una vedova povera, vi gettò due monetine, che fanno un soldo.
Allora, chiamati a sé i suoi discepoli, disse loro: «In verità io vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri. Tutti infatti hanno gettato parte del loro superfluo. Lei invece, nella sua miseria, vi ha gettato tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere».

Parola del Signore.

Forma breve (Mc 12, 41-44):

Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù, seduto di fronte al tesoro [nel tempio], osservava come la folla vi gettava monete. Tanti ricchi ne gettavano molte. Ma, venuta una vedova povera, vi gettò due monetine, che fanno un soldo.
Allora, chiamati a sé i suoi discepoli, disse loro: «In verità io vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri. Tutti infatti hanno gettato parte del loro superfluo. Lei invece, nella sua miseria, vi ha gettato tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere».

   Parola del Signore

Domenica Vangelo 11 novembre 2018

Diceva loro mentre insegnava: «Guardatevi dagli scribi, che amano passeggiare in lunghe vesti, ricevere saluti nelle piazze, 39avere i primi seggi nelle sinagoghe e i primi posti nei banchetti. 40Divorano le case delle vedove e ostentano di fare lunghe preghiere; essi riceveranno una condanna più grave». 

L’obolo della vedova

41E sedutosi di fronte al tesoro, osservava come la folla gettava monete nel tesoro. E tanti ricchi ne gettavano molte. 42Ma venuta una povera vedova vi gettò due spiccioli, cioè un quattrino. 43Allora, chiamati a sé i discepoli, disse loro: «In verità vi dico: questa vedova ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri. 44Poiché tutti hanno dato del loro superfluo, essa invece, nella sua povertà, vi ha messo tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere». 

Commento
A cura di Agenzia SIR

Un quadro in tre pannelli. Quello al centro – la vedova – si spiega con quello che lo precede e quello che lo segue. Il primo è il comando di Gesù a guardarsi da persone pericolose e dà le indicazioni per riconoscerle; sono quelli che vogliono distinguersi e mostrarsi al di sopra degli altri, nella sinagoga e nei banchetti: superbi e ingordi, finti anche quando fanno vedere che pregano a lungo. È l’unica volta che Gesù condanna qualcuno, non un peccatore, ma la casta religiosa al potere.

Poi il pannello centrale, la vedova.Gesù è seduto di fronte al tesoro, il vero Dio del tempio e degli scribi. In mezzo alla folla, una vedova povera, il massimo della desolazione, dona tutto quello che possiede per vivere. Gesù denuncia gli scribi che avevano camuffato il vero volto di Dio il quale aveva stabilito che, con le offerte del tempio, bisognava soccorrere le vedove e gli orfani. Qui, dinanzi a Gesù, avviene il contrario: le vedove si riducono in miseria per incrementare il tesoro del tempio. Il terzo pannello è dato dal lamento di Gesù per questa donna che sfocia nella più drammatica delle profezie riguardanti il Tempio di Gerusalemme. Al discepolo che lo invitava ad ammirare quegli edifici, risponde: “Vedi queste grandi costruzioni? Non sarà lasciata qui pietra su pietra che non venga distrutta”.

Nell’avvicinarsi della Passionegiganteggia la figura di questa piccola donna. È lei a suggerire la via semplice per essere graditi a Dio. Affascina la normalità del gesto con cui mette in pratica il primo comandamento – “Amerai il Signore tuo Dio” – e, al tempo stesso, s’intravvede la sua speranza tutta riposta nel Signore che provvederà a nutrirla. Avendo dato tutto quello che ha per vivere, le resta solo l’amore di Dio.

Gesù, seduto di fronte al tesoro, osserva. È l’immagine escatologica del Signore che siede e giudica. A Lui non sfugge nulla, neppure il bicchiere d’acqua dato con un sorriso. Sembra niente, come quei due spiccioli della vedova; invece “è più di tutti gli altri”.

Domenica 11 novembre 2018 oroscopo

ARIETEOggi vi cedono i nervi e tendete ad essere instabili. Sforzatevi di tenere assolutamente a freno la vostra impulsività se non volete arrabbiarvi troppo. Ciò vale soprattutto sul lavoro, ma anche durante il tempo libero il vostro malumore vi spinge ad uscire precipitosamente dai gangheri. Se il tempo ve lo permette, gettatevi nello sport che rende più calmi e fa guardare alle cose con più tranquillità.. tORO. Sul lavoro ci sono numerose controversie di cui spesso siete voi la causa. Pretendete un po’ meno da voi stessi e dai vostri collaboratori e constaterete anche la riuscita dei vostri lavori. A casa la situazione non è migliore. Andate a 180 di velocità e urtate gli altri. Trovate la vostra pace interiore e fate di più con il partner e con gli amici. Lo sforzo vi rende malaticci. Adottate un’alimentazione più salutare e praticate sport leggero per compensare. gEMELLI. La vostra giornata odierna è caratterizzata da una irrequietezza interiore. Siete lunatici e tendete ad addossare troppo in fretta la colpa sugli altri. Ciò potrebbe causare solo nuovi contrasti. Cercate di andare a fondo alle cose e di analizzare la causa della vostra tensione. Prestate attenzione alle cose che effettivamente vi disturbano e lavorate alla loro soluzione. Fareste bene a stare attenti anche alla vostra salute. CANCRO Al momento siete pieni di energia, pronti ad esplodere da un momento all’altro e oggi tutto vi riesce quasi da sé. Sfruttate questa fase per concentrarvi completamente sui vostri interessi. Relazionatevi con ciò che è nuovo e trattate gli altri con lealtà. Anche se allettante, non fate troppi piani, altrimenti incorrerete nel pericolo di perderti davanti alla massa di impegni. lEONE. Oggi le cose sembrano non andar bene. A questo si aggiunge anche la fatica che fate a concentrarvi sugli impegni quotidiani. Anche quando vi riesce difficile trovare una motivazione, dovreste cercare di non perdervi d’animo. Dando del vostro meglio potrete sicuramente portar via qualche piccolo successo. Tuttavia non dovete aspettare troppo. La costellazione di pianeti sfavorevoli limiterà le vostre probabilità di successo. VERGINE Fidatevi tranquillamente delle vostre sensazioni, le vostre intuizioni sono al posto giusto. Avete un buon fiuto nei confronti di occasioni davvero promettenti che fareste bene in ogni caso a cogliere. Avventuratevi tranquillamente anche su di un terreno sconosciuto. Siete pronti per nuove esperienze e conoscenze, i vostri modi leggeri di trattare situazioni complicate avranno sugli altri un effetto particolarmente allettante. bILANCIA La giornata odierna sarà caratterizzata da inquietudine, sia per quanto riguarda la vita familiare che i rapporti quotidiani con le persone che vi circondano. Anche voi stessi siete più lunatici, ma ciò non dovrebbe indurvi ad addossare la colpa agli altri. Rivolgete invece la vostra attenzione alle cose che vi disturbano e mirate ad una soluzione senza guastare i rapporti con le persone coinvolte. Riflettete sul fatto che, anche voi, con le vostre pretese, potreste offendere gli altri. SCORPIONE. I vostri propositi nell’ambito privato e lavorativo ottengono finalmente maggiore attenzione dalle persone che contano nella vostra vita. Approfittate dunque di questo influsso e procedete con fiducia. Sostenete le vostre convinzioni con convinzione, ma senza esagerare: evitate dunque di risultare arroganti e contribuite voi stessi col vostro lavoro alla buona riuscita del tutto. SAGITTARIO. Le tensioni intorno a voi si risolvono e al loro posto si crea un’atmosfera più sciolta. Considerata la forza delle tensioni, questa distensione potrà avere inizialmente una natura totalmente esplosiva. Ciò potrebbe portare sfoghi emotivi e considerevole confusione. In seguito a ciò però tutte le insicurezze verranno eliminate e si diffonderà un clima tranquillo e rilassato. CAPRICORNNo. Le relazioni verso la vostra cerchia di amici si intensificano, e voi sarete partecipi di esperienze ed eventi indimenticabili. In particolar modo nei gruppi, dei quali fate parte, si svilupperanno delle dinamiche di gruppo particolarmente positive, che vi porteranno ad una velocità incredibile al traguardo. Accettate chiunque, con i suoi pregi e difetti, e lasciate scorrere l’energia. ACQUARIO. Sebbene tutto scorresse senza intoppi, qualcosa o qualcuno vi sbarra la strada. Verificate di quanta forza avete bisogno, per superare tale ostacolo oppure, se ciò è consigliabile, per semplicemente aggirarlo. Dovete, infatti, risparmiare le vostre forze e non dovreste soffermarvi sulle inezie o lasciarvi distrarre. Non dovreste sovraffaticare la vostra energia e capacità di resistenza. PESCI. Al momento non sapete proprio dove dirigere tutta la vostra energia e il vostro entusiasmo. Nuovi progetti vi attendono e nuove cose vogliono essere scoperte. Tastate il terreno con calma e fatevi un giro di perlustrazione. Collezionerete così tanti impulsi ed impressioni indimenticabili. Badate solo a non perdervi e a non dedicarvi troppo a tanti progetti diversi. Questo perché, altrimenti, in tempi più difficili, vi attenderà una montagna intera di impegni da sbrigare.

Perché al telefono si dice “pronto”?

Probabilmente perché una volta per chiamare qualcuno, bisognava prima passare per il centralino.
L’abbonato si metteva in contatto con le centraliniste, che tentavano di prendere la linea e poi avvertivano l’abbonato quando il collegamento era pronto.
Con quel “pronto” si diceva ad esso che si era pronti per parlare con l’ altra persona.

Il tono brusco con cui “pronto” è pronunciato potrebbe invece essere in relazione col fatto che i primi utenti del telefono furono militari, poliziotti e pompieri: il primo collegamento telefonico a Milano avvenne proprio fra il Municipio e la caserma dei pompieri.

citazione

Fermate questa insaziabile voglia di sentirvi ‘grandi’ quando non avete ancora l’età per essere uomini. Vivete i vostri anni al meglio, divertitevi, sognate, siate liberi di dare un volto alla felicità. Vivete la vita camminando e non correndo perché certe emozioni, certi momenti, certe risate avranno un sapore diverso quando sarete grandi e la vita non tornerà indietro per restituirvele.

I DOODLE DI GOOGLE 9 novembre2018

Hideyo Noguchi: Un volto dai baffi neri e in camice da laboratorio che scruta attentamente una fiala, circondato da microscopio, alambicchi e libri. Così il doodle locale del 9 novembre 2011 – visibile in Giappone – ritrae il medico e batteriologo giapponese Hideyo Noguchi, in occasione del 135° anniversario della sua nascita. Vittima da bambino di una tragica caduta che gli menomò l’uso di un braccio, riuscì comunque a portare avanti una brillante carriera universitaria, specializzandosi successivamente, negli Stati Uniti, nello studio delle malattie infettive.

A lui si deve in particolare la scoperta della spirocheta (il batterio che provoca la sifilide) e di un altro batterio collegato alla febbre gialla, che in suo onore venne ribattezzato Leptospira Noguchii. Grazie a questi studi ottenne per diversi anni la nomination al premio Nobel per la Medicina, senza tuttavia vederselo assegnato.

PAROLE E MODI DI DIRE

Salvare capra e cavoli: E’ un modo di dire che si riferisce al riuscire ad accontentare gli interessi di due soggetti in una disputa o a conciliare esigenze diverse. Questo modo di dire ha origine da un noto giochino di logica in cui ci si pone il problema di trasportare da un lato all’altro di un fiume un lupo, una capra e dei cavoli con una zattera che non può trasportare più di una cosa contemporaneamente. Per risolvere il gioco bisogna decidere cosa traghettare prima e in che modo, considerando che il lupo, in quanto carnivoro, non mangia i cavoli e che la presenza del barcaiolo garantisce che lupo e capra non mangino alcunché. In pratica la soluzione del gioco è proprio quella che “salva capra e cavoli”, da qui deriva l’uso della locuzione nel gergo comune., disattivato

NATI… SPORTIVI 9 novembre 2018

1974 – Alessandro Del Piero (44 anni fa): Nato a Conegliano (in provincia di Treviso), è un ex calciatore di quelli che nella storia del calcio italiano sono identificati con una maglia (bianconera), un numero (10) ed una società (Juventus); insomma una bandiera che per tante stagioni (19) fa emozionare e impazzire di gioia i tifosi (della Vecchia Signora) e anche tutti gli sportivi italiani, quando gioca in Nazionale.

Tra i trofei vinti sono da ricordare sei scudetti, una Coppa Italia, una Champions League e una Coppa intercontinentale. Prima della maglia bianconera ha indossato in serie B quella del Padova per due stagioni (91/93).

Pinturicchio (uno dei suoi nomignoli) scende in campo con la Vecchia Signora 517 volte segnando 208 reti. In serie A i gol sono 188 ed è nono nella classifica dei cannonieri della serie A di tutti i tempi (a fine ottobre 2018), con Giuseppe Signori e Alberto Gilardino (ritiratosi a fine settembre 2018).

Dal 2012/13 disputa due stagioni con il Sydney FC, dopo un non gradito congedo dalla Juventus. L’estate 2014 lo vede iniziare una nuova avventura in un altro continente, firmando un contratto con la squadra indiana del Delhi Dynamos. Alla fine del campionato si ritira dall’attività agonistica. Diventa, successivamente, opinionista per la piattaforma satellitare.

In carriera, tra club e Nazionale, segna 321 volte, piazzandosi così al terzo posto nella classifica dei migliori marcatori italiani di sempre.
È 91 volte in campo con la maglia azzurra, segnando 27 reti. Partecipa a tre Mondiali e quattro Europei, diventando campione del mondo 2006 e medaglia d’argento agli Europei del 2000., Nell’elenco, 43 elementi

NATI IN QUESTO GIORNO9 novembre 2018

1925 – Giuseppe Panini (93 anni fa): Imprenditore famoso e fondatore, con i fratelli Franco Cosimo e Umberto, della Edizioni Panini, è nato a Pozza di Maranello (frazione del noto centro emiliano), e morto nel 1996 a Modena.

Inizia ad avvicinarsi al mondo dell’editoria tramite la famiglia che acquista un’edicola e nel 1956 fonda un’agenzia di distribuzione di quotidiani: Agenzia Distribuzione Giornali Fratelli Panini. L’idea che lo rende ricco e famoso gli viene per caso: avendo trovato un lotto di vecchie figurine delle “edizioni milanesi Nannina”, le confeziona in bustine bianche con la cornice rossa e le mette in vendita.

Il successo è notevole! Da quel momento la famiglia Panini decide di stampare e vendere le figurine, con i relativi album, 1963 – Biagio Antonacci (55 anni fa): È tra i big della scena pop italiana, ma non disdegna il rock latino che contraddistingue molte sue hit di successo.

Nato a Milano, trascorre a Rozzano l’adolescenza, entrando nel mondo della musica come batterista di piccole band di provincia. Lanciato da Ron a Sanremo 1988 tra le “nuove proposte”, manca la finale e nei primi due album stenta a decollare come artista. Va meglio come autore di testi per altri colleghi, tra cui Mietta e Mia Martini.

La fortuna finalmente gli sorride con il terzo lavoro, Liberatemi, trascinato dall’omonimo singolo e che gli fa vendere 150mila copie. La consacrazione arriva nel 1998 con Mi fai stare bene (700mila copie vendute), dove compaiono tre dei suoi cavalli di battaglia più noti: “Mi fai stare bene”, “Quanto tempo e ancora” e “Iris (tra le tue poesie)”. In questo periodo d’oro continua scrivere anche per gli altri, tra cui Laura Pausini che porta al successo “Tra te e il mare”.

Premiato tra gli altri con il “Best-Selling Italian Male Artist” (Artista maschile con più dischi venduti in Italia), nel 2005, e con il “cd Multiplatino” (per le 120.000 copie vendute con l’album Inaspettata) ai Wind Music Awards 2011, ha nel calcio la seconda passione, che coltiva giocando per la Nazionale cantanti.

Nel 2014 “fa tredici” con l’album L’amore comporta, anticipato dal singolo “Ti penso raramente”. Il 10 novembre 2017 esce l’album Dediche e manie. risultati clamorosi. Tra i suoi meriti, l’istituzione di una scuola per dirigenti d’azienda e di un liceo linguistico.

Prima di morire dona alla città le proprie collezioni di figurine, ricevendo in cambio dall’Amministrazione comunale l’intitolazione di due musei: il Fotomuseo Giuseppe Panini ed il Museo della Figurina.

9 novembre ACCADDE OGGI

1989 – Cade il Muro di Berlino (29 anni fa): Cade il “muro della vergogna” al grido «Libertà, libertà!» di decine di migliaia di tedeschi dell’Est, accolti in un grande abbraccio dai fratelli dell’Ovest, tra fiumi di birra gratis offerta dai locali.

La notizia della caduta del Muro di Berlino rimbalza sui telegiornali di tutto il mondo, nei quali scorrono le prime immagini di festa che concludono una rivoluzione silenziosa iniziata mesi prima e che aveva portato alla caduta del leader comunista Erich Honecker, fedelissimo di Mosca. L’episodio del 9 novembre, in realtà, nasce per caso.

Incalzato dalle domande del giornalista dell’ANSA da Berlino Est, Riccardo Ehrman, il ministro della Propaganda della DDR, Günter Schabowski, ammette di aver ricevuto l’ordine di lasciar attraversare il confine ai cittadini dell’Est, previo regolare permesso, ma ignora la data esatta dell’esecutività dell’ordine.
Nel dubbio, si lascia scappare che la direttiva ha effetto immediato; non passa molto che la notizia venga rilanciata dalla TV, entrando nelle case di milioni di tedeschi.

È il segnale di “via libera” che dopo 28 anni spalanca un orizzonte diverso per i Berlinesi e per il mondo intero, che in quel muro ha sempre visto il simbolo della guerra fredda e della divisione tra due blocchi contrapposti. Ai soldati di guardia ai famigerati checkpoint, sparsi lungo la “cortina di ferro”, non resta che lasciar passare il fiume di persone che vi si riversa, senza alcuna possibilità di identificazione.

L’evento sarà festeggiato, nel luglio dell’anno successivo, dal mega concerto di Roger Waters (ex bassista dei Pink Floyd) con l’esecuzione di The Wall dal vivo. L’abbattimento ufficiale inizierà il 13 giugno del 1990 ma già da prima migliaia di persone picconeranno in più punti il muro per portarsi a casa un souvenir.

Alla fine della costruzione rimarranno solo alcuni punti, lasciati come monumento di un’epoca storica e un memoriale per 2004 – Mozilla lancia il browser Firefox (14 anni fa): Un browser open source in grado di funzionare più stabilmente e con un’interfaccia più lineare. Così la volpe di fuoco, storico logo di Mozilla Firefox, conquista il web e lancia la sfida del nuovo millennio al colosso di Bill Gates.

La vicenda ha inizio nell’estate del 2003, quando da una costola dell’azienda statunitense Netscape Communications Corporation nasce la Mozilla Foundation, un’organizzazione no-profit che si fa carico di sviluppare il progetto Mozilla, abbandonato da Netscape.

Alle spalle in realtà c’era un lavoro di anni, il cui primo frutto era maturato nel settembre 2002, con il lancio della versione sperimentale di “Phoenix”, browser open source sviluppato dal programmatore Dave Hyatt (dal 2002 impegnato anche sul web browser “Safari”). Lo stesso, in collaborazione con il più giovane collega Blake Ross, mette a punto una versione migliorata, lanciata il 9 novembre 2004 con il nuovo nome di Firefox 1.0.

Oltre ogni aspettativa il software supera i 20 milioni di download in appena quattro mesi, intaccando il dominio incontrastato di Internet Explorer. Già perché rispetto a quest’ultimo, oltre all’aspetto non di poco conto della gratuità, si dimostra subito più funzionale e dalla versione 2.0 con più opzioni di navigazione, su tutte l’organizzazione in schede.

Il ruolo di Firefox, quale principale competitor di Microsoft nel settore browser, dura solo quattro anni: nel 2008 Google lancia Chrome e rivoluziona la scena, giocandosi la leadership con Internet Explorer. le 170 persone che furono uccise dai militari, durante il disperato tentativo di attraversare il confine innalzato dall’Unione Sovietica il 13 agosto del 1961. Il 9 novembre sarà dichiarato dal Parlamento Italiano “Giorno della Libertà”, a simboleggiare la liberazione dei popoli dall’oppressione dei totalitarismi.

Venerdì 9 Novembre 2018 Il Santo del giorno: oggi si celebra la consacrazione della Basilica del Laterano

Venerdì 9 Novembre 2018 Il Santo del giorno: oggi si celebra la consacrazione della Basilica del Laterano

La basilica di San Giovanni in Laterano o cattedrale di Roma (nome completo: Arcibasilica Papale del Santissimo Salvatore e dei Santi Giovanni Battista ed Evangelista in Laterano) è la cattedrale della diocesi di Roma, attualmente retta da papa Francesco tramite il cardinale Angelo De Donatis
È la prima delle quattro basiliche papali maggiori e la più antica e importante basilica d’Occidente. Sita sul colle del Celio, la basilica e il vasto complesso circostante (comprendente il Palazzo Pontificio del Laterano, il Palazzo dei Canonici, il Pontificio Seminario Romano Maggiore e la Pontificia Università Lateranense) godono dei privilegi di extraterritorialità riconosciuti dallo Stato italiano alla Santa Sede che pertanto ne ha la piena ed esclusiva giurisdizione.

La denominazione ufficiale è “Arcibasilica Papale del Santissimo Salvatore e dei Santi Giovanni Battista ed Evangelista in Laterano”. Papa Silvestro I, nel IV secolo, la dedicò al Santissimo Salvatore; poi papa Sergio III, nel IX secolo, aggiunse la dedica a San Giovanni Battista; infine papa Lucio II, nel XII secolo, incluse anche San Giovanni Evangelista. È detta “arcibasilica” perché è la più importante delle quattro basiliche papali maggiori; più precisamente, ha il titolo onorifico di Omnium Urbis et Orbis Ecclesiarum Mater et Caput, ovvero Madre e Capo di tutte le chiese nella città e nel mondo. È detta infine “in Laterano”, o “lateranense”; Lateranus era un cognomen della gens Claudia, e nella zona dove sorse la basilica si trovavano dei possedimenti (horti) di quella famiglia.

La basilica sorse nel IV secolo nella zona allora nota come Horti Laterani, un antico possedimento fondiario della famiglia dei Laterani confiscato ed entrato a far parte delle proprietà imperiali al tempo di Nerone. Nel 161 Marco Aurelio costruì un palazzo nella zona. Alla fine del II secolo Settimio Severo fece costruire su una parte del fondo una fortificazione (i Castra Nova equitum singularium); successivamente gli Horti ritornarono di proprietà della famiglia Laterani. Il terreno e il palazzo che vi sorgeva pervennero all’imperatore Costantino quando questi sposò nel 307 la sua seconda moglie, Fausta, figlia dell’ex-imperatore Massimiano e sorella dell’usurpatore Massenzio. La residenza era dunque nota, a quell’epoca, con il nome di Domus Faustae e Costantino ne disponeva come proprietà personale quando vinse Massenzio alla battaglia di Ponte Milvio, nel 312.

La tradizione cristiana aulica fa risalire la vittoria a una visione premonitrice che nel motto in hoc signo vinces avrebbe spinto l’Imperatore a dipingere il simbolo cristiano della croce sugli scudi dei propri soldati. Vittorioso, Costantino avrebbe donato, in segno di gratitudine a Cristo, gli antichi terreni e la residenza dei Laterani al vescovo di Roma, in una data incerta, ma associabile al papato di Milziade (310-314). Sul luogo degli antichi castra venne edificata dunque la primitiva basilica, consacrata da Milziade al Redentore, all’indomani dell’editto di Milano dell’anno 313 che legalizzava il Cristianesimo. Nella domus, divenuta sede papale, si tenne in quello stesso anno il concilio con cui venne dichiarato eresia il donatismo.

La dedicazione ufficiale della basilica al Santissimo Salvatore fu compiuta però da papa Silvestro I nel 324, che dichiarò la chiesa e l’annesso Palazzo del Laterano Domus Dei (“casa di Dio”).

Bambini scalzi: quali sono i benefici?

Bambini scalzi: quali sono i benefici? Appena nati, ai bambini vengono messe delle scarpette o altri tipi di calzature per proteggerli dagli oggetti appuntiti, dai germi, dalla sporcizia e da qualunque altra minaccia esterna. Nonostante la preoccupazione dei genitori sia valida, l’uso costante delle calzature può essere controproducente. Fino agli 8 o i 9 mesi di età, i neonati hanno una maggiore sensibilità nella pianta dei piedi rispetto ai palmi delle mani, quindi, accarezzare i piedi influisce direttamente sia nella sensibilità tattile che nello sviluppo neurologico.

Permettere che i bambini siano scalzi in determinati momenti della giornata gli permette di svilupparsi meglio e in modo più sicuro nel contesto in cui vivono. Non si tratta solo di camminare in una postura corretta e mantenendo l’equilibrio: avere una connessione diretta col suolo crea una sicurezza anche emotiva.

I bambini che poggiano il piedino nudo sul pavimento permette anche uno sviluppo fisico ottimale, senza impedimenti. Essere scalzi aiuta a sviluppare un modo di calpestare neutrale, con un corretto uso dei talloni e nelle dita.

Camminare scalzi aiuta a stimolare il sistema nervoso e a sviluppare un senso di consapevolezza del proprio corpo. I piedi hanno molte terminazioni nervose e punti di pressione che trasmettono informazioni al corpo. Inoltre, camminando scalzi, si rinforzano tendini e legamenti

Un altro dei benefici del camminare scalzi è che migliora rapidamente la percezione del bambino riguardo il contesto, e la relazione con esso. Individua e identifica gli oggetti, sviluppando un senso di precauzione di fronte alle possibili minacce.

venerdì 9 Oroscopo di oggi, 9 novembre.

Oroscopo di oggi, 9 novembre.  Ariete

Buon recupero che ti consente di poter realizzare i tuoi obiettivi. Un po’ di tensione potrebbe riguardare il lavoro, dove ci sono ancora soluzioni part time con cui confrontarti. Ma per fortuna in amore c’è una buona condizione che ti spinge a voler agire per ottenere di più. Anche i nuovi amori a breve toneranno ad accendere l’interesse dei single del segno.

Toro

È probabile che tu debba mettere a posto alcuni contenziosi aperti con un ex.  Potresti anche dover chiudere questioni aperte con persone del passato e per questo motivo fatichi a sentirti più sereno.

Gemelli

Cerca di stare attento alla salute perché sei un segno soggetto a malesseri di tipo stagionale. Se devi fare un incontro sentimentale, queste sono gionate intriganti. Non c’è l’amore della vita, ma possono nascere relazioni intriganti che riaccendono il tuo entusiasmo e la tua fiducia nei confronti del futuro.

Cancro

Con la Luna in buon aspetto puoi contare su qualche novità in più. Satuno opposto indica che ci sono delle difficoltà da contrastare con alcune autorità. Ti trovi in una condizione particolare, sei contro qualcuno. Giove non ha più un’influenza diretta e positiva come quella che hai avuto fino ad oggi. Dovrai affrontare determinate situazioni e magari potrai uscire vincente.

Leone

Chi ha un’attività in proprio, è più fortunato perché può decidere da solo. Chi invece lavora in un’azienda, fa più fatica ad accettare determinate imposizioni. Ora sei tu a voler dettare le condizioni. Giove è favorevole e quindi possono esserci buone occasioni per costruire una famiglia, fare un figlio o comprare casa. Ormai il peggio è passato, sarai uno dei segni che risentirà in maniera più significativa del nuovo transito di Giove favorevole nel Sagittario. D’altronde sei un segno attivo, noterai che tutti questi cambiamenti alla fine ti aiuteranno a migliorare.

Vergine

Non sottovalutare clausole, e piccoli o grandi compromessi. Sei un segno attratto dalla confusione perchè ti piace mettere ordine, sei attratta da persone sconclusionate perché riesci così a tirare fuori il tuo lato più premuroso e generoso. Ora però qualcosa sta cambiando, soprattutto perché ogni tanto anche tu hai bisogno di avere qualcuno che ti supporti, non sempre il contrario. Attenzione ai rapporti con Ariete, Leone e Capricono, segni che ti danno del filo da torcere   Bilancia L’unico cruccio di questo periodo è che vorresti farti riconoscere per meriti che però sono nascosti. Infatti spesso, se lavori in un gruppo, tendi a parare i difetti degli altri. Questa capacità però non è facile da individuare. Vorresti tutto in equilibrio, ma le polemiche sono all’ordine del giono ed in qualche modo cerchi di far quadrare i conti. In questa particolare fase della tua vita ed in questo contesto sociale devi inevitabilmente confrontarti con ciò che ti circonda.

Scorpione

I nati del segno sono favoriti da una buona condizione astrologica che rende speciale soprattutto la tua vita sentimentale. Voglia di fare che devi tirare fuori anche nel lavoro, dove delle volte sei troppo critico e freni le tue stesse iniziative.

Sagittario

In questo periodo chi ti sta vicino sarà contagiato dalle buone opportunità. Seguire il tuo entusiasmo porterà lontano. In generale sei un segno che otterrà molto anche nel 2019. L’oroscopo domani segnala l’ingresso di Giove nel segno che porterà grandi opportunità che ti aiuteranno ad essere vincente nei prossimi mesi.

Capricorno

Hai bisogno di rivelare ciò che senti dentro, e considerando ciò che sono gli altri e rivelando agli altri la tua capacità di azione. Ora è impossibile frenarti perché hai buone idee e grande energia per poter mettere in pratica ciò che desideri.

Acquario

Hai avuto molti problemi negli ultimi mesi, ed il recupero è piuttosto lento e progressivo. Non puoi far finta che le difficoltà che hai attraversato ultimamente ti scivolino di dosso. Molto dipende da ciò che è successo recentemente che ti darà la possibilità di riparare ai danni degli ultimi mesi. Approfitta di queste gionate migliori per provare a risolvere problemi nati in passato. Ci sono situazioni in sospeso che possono riguardare anche la tua vita sentimentale. In amore non ci sono grandi novità, per i nuovi amori bisognerà attendere ancora un po’.

Pesci

Risenti di ciò che sta succedendo intono a te. Hai preso delle decisioni, hai fatto delle scelte ma al momento mancano risposte e conferme che ti aiutino ad andare avanti meglio. Ci sono problemi pratici nella gestione degli impegni quotidiani, devi fare i conti con complicazioni ed imprevisti che non ti consentono di portare avanti i tuoi obiettivi. In amore è facile che tu abbia fatto delle scelte che alcune persone fanno fatica ad accettare. C’è un conflitto tra ciò che desideri, tra ciò che hai già deciso e quello che gli altri invece possono fare ed accettare.

l’angolo della musica

Biagio AntonacciÈ mattina

È mattina, tutti quanti adesso dormono

anche il Cobra adesso dorme, io no.

È mattina, nella mia mente passano

le immagini di un giorno che se ne va.

Un giorno splendido, splendido, splendido…

… È mattina, e mi devo ributtare

tra la gente nelle cose non mi va, no.

È mattina, e non ho neanche studiato

ma sono stato bene al mare ale ale ale ale ale ale ale.

Un giorno splendido, splendido, splendido…

… Da qui a dove devo tornare c’è un grande spazio

è la mia fantasia che ora mi lascia solo,

qui da solo, qui…

… È mattina, e la noia che mi prende

è la gioia che si arrende dentro me.

È mattina, il mio autobus non passa più

poi guardo non ci sei nemmeno tu.

Resistere, resistere, studiare di più…

… Da qui a dove devo tornare c’è un grande spazio

è la mia fantasia che vola vola e torna vola e torna su…

… È mattina, e le cose adesso cambiano

e anche il Cobra sta cambiando la sua vita.

È mattina, e le cose adesso cambiano

e anche questa è una giornata, non è finita.

Il prato delle anime

Sono stato molto tempo fermo lì

a cercare la mia anima nel prato delle anime,

e queste ali malandate sembra che non volo più

ad un tratto un’anima la mia.

Che impressione osservarla da quassu,

qualcosa in me non va è proprio qui che cambierà

il non amore se ne andrà da me, da me, da me…

… e non è fantasia…

… non è la solita brutta bugia…

… ho visto l’anima mia…

… non ha colore ne forma ne odore…

… conosce quello che c’è dentro di me…

… è proprio la mia…

… Da questo sole alto la riflette un po’,

l’ho sentita come dire: “Mi hai lasciata andare via,

come vedi sono libera un po’ come lo eri tu,

hai preferito a me due soldi in più, in più, in più, in più”.

Sono un giocattolo se non torni in me,

sono un barattolo senz’anima,

sono una pagina che puoi saltare,

sono nessuno senza l’anima.

… e l’anima si sollevò…

… passò vicino alla sua bocca…

… e lui, lui, lui, lui la baciò…

… è l’anima mia, è l’anima mia, è l’anima mia.

novembre8 Indovinello del giorno

Un arabo aveva due figli che adoravano i cavalli da corsa mentre lui non li poteva sopportare; lasciò quindi un testamento in cui stabiliva che avrebbero dovuto fare una corsa a cavallo dalla Mecca a Medina. Quello dei due figli il cui cavallo avesse perso avrebbe avuto tutta l’eredità, e all’altro non sarebbe andato nulla. Quando morì i due fratelli fecero la corsa: una mattina salirono ognuno i groppa al proprio cavallo e partirono dalla Mecca in direzione di Medina. La corsa si rivelò subito impossibile: tra fermate, deviazioni, rallentanti e arretramenti alla sera i fratelli si ritrovarono stanchi e accaldati ancora alla periferia della Mecca. Di comune accordo si fermarono per la notte cercando una soluzione al loro problema. Arrivò un loro conoscente a cui raccontarono tutta la storia; egli dette loro un consiglio che i fratelli accolsero con entusiasmo. La mattina i fratelli saltarono a cavallo e partirono al gran galoppo verso Medina. Fu una bella corsa, ci fu un vincitore e un perdente e, come stabiliva il testamento, il padrone del cavallo perdente prese tutta l’eredità mentre all’altro non andò nulla. Quale fu il consiglio?

oroscopo 8 novembre 2018

 

Ariete

E’ probabile che qualcuno ti metta in una condizione di agitazione. Oppure sei nervoso perchè sei in attesa di eventi. In generale non sei un segno che si lascia influenzare dagli imprevisti. Lentamente si recupera e si comincia nuovamente a parlare di novità. Chi è un libero professionista può ottenere qualche occasione in più. Ci sono stati cambiamenti recentemente che hanno causato qualche disagio. Al momento non ci sono grandi opportunità.

Toro

Giove tra pochi giorni tona ad essere neutrale, e finalmente verrà meno questa fastidiosa dissonanza che ti sta mettendo duramente alla prova. Ciò che maggiormente ti sta penalizzando, è il fatto che non riesci a stabilire equilibri e riferimenti di cui invece avresti bisogno. Sono tanti i cambiamenti che stai portando avanti ultimamente, ed alcune decisioni hanno comportato la fine di rapporti e legami che fino a poco tempo fa ti sembravano indissolubili. Da venerdì si recupera, ma l’oroscopo domani indica ancora una gionata tesa e nervosa.

Gemelli

Periodo altalenante, la tua condizione al momento non ti consente di ottenere grandi conferme. Se hai avanzato una richiesta, ci saranno delle difficoltà prima di conseguire quanto sperato. Ti trovi nella condizione di dover affrontare un chiarimento dal punto di vista sentimentale. È probabile che ci siano questioni legali, condominiali o commerciale da risolvere. Potreste anche decidere di trasferirti, di liberarti di un qualcosa di passato e metterti in gioco. Puoi fare qualcosa di molto importante in prospettiva del futuro. In amore ti trovi in una condizione di osservazione più che di azione. Sei in attesa di novità e per questo motivo bisogna ancora aspettare prima di potersi concentrare su qualcosa di nuovo.

Cancro

Stai attraversano un momento piuttosto altalenante. A causa di qualcuno ti trovi nella condizione di ricerca. I nati del segno sono molto belli, ma hanno anche bisogno di andare anche più in profondità. La ricerca di questo significato può anche spingerti ad assumere atteggiamenti particolari. Chi sta seguendo progetti o nuove iniziative, va meglio rispetto a un paio di mesi fa. Saturno all’opposizione indica che nelle trattative ci sarà qualcosa da rivedere.

Leone

Fai un po’ di fatica, ma si tratta di una condizione momentanea perché in generale puoi contare su una buona condizione astrologica. In generale, c’è un bella situazione già in questa fine dell’anno ed anche tutto il 2019 sarà premiato da una splendida condizione astrologica.  Sei un segno zodiacale forte, molto determinato, ma delle volte anche egocentrico. Quando però stai male, non ti va di mostrare le tue debolezze e preferisci startene in disparte.

 

 
Vergine

Se qualcuno compie una scorrettezza, magari ti ha deluso o si sta approfittato della tua bontà, allora potresti reagire male. In amore non ci sono grandi novità, ti trovi in una condizione piuttosto tranquilla. Chi non ha dei punti di riferimento stabili, ora non li cerca. Qualcuno potrebbe anche rimettersi insieme oppure c’è chi riflette se sia o meno il caso di ufficializzare una storia. È arrivato il momento di legalizzare, di organizzare al meglio la gestione dei propri interessi e rendere più efficiente la propria vita.

Bilancia

Ci sono buone opportunità, però ciò che più ti infastidisce è il fatto che devi fare sempre tutto da solo. Ti senti in una condizione di tensione, è importante però essere al centro della scena. Ora puoi raccogliere molti consensi, non avere paura di mettere in gioco perché questo è un periodo di grande rilevanza.

Scorpione

Sei molto romantico, ed in questo periodo puoi vivere in maniera più serena e libera un amore o una passione. E’ un bel cielo anche per chi ha voglia di dimostrare la propria forza. Chi proverà ad ostacolarti o a muoverti delle critiche, sarà costretto a dover fare i conti con la tua grande determinazione.

Sagittario

Sei un segno che ama molto anche fisicamente ed in questi gioni potresti anche rivalutare un’attrazione di tipo mentale. Potresti rivalutare una persona che fa parte del tuo passato, oppure qualcuno che incontri spesso e che finora non avevi mai considerato. È importante avere a fianco qualcuno da amare, soprattutto se per troppo tempo sei stato solo.

Capricorno

Luna in ottimo aspetto, sei un segno sensibile all’amicizia. Può arrivare una chiamata o un messaggio che può aiutarti a sbloccare una situazione da tempo in sospeso. Di solito sei un segno piuttosto diffidente ed è difficile farti cambiare idea ma in alcuni casi potrebbe essere utile dare maggiore spazio anche ai consigli degli altri e non chiudersi in se stessi.

Acquario

Da 6/8 mesi ti trovi in una condizione di grande stress. E’ importante avere la possibilità finalmente di poter fare quello che stavi aspettando da tempo. Certi nodi finalmente stanno arrivando al pettine. C’è un blocco nelle compravendite, alcune questioni importanti vanno riviste. Chi ha un problema di tipo legale, adesso lo risolve, almeno in parte. Si può andare oltre, finalmente hai ricevuto una buona notizia, ora vuoi combattere per andare avanti.

Pesci

Ci sono tante cose da fare, tante situazioni che stai rivalutando e che possono aiutarti a conseguire migliori risultati. Questo è un periodo molto interessante per chi si è impegnato tanto ed è in attesa di conferme. Un successo può arrivare, resta in attesa di migliori opportunità anche di condizioni migliori per il tuo futuro. In amore è importante cercare di parlare chiaro ed affrontare nuovi chiarimenti con il partn

meditazioni quotidiane 8 novembre

meditazioni quotidiane 8 novembre Perché accettare delle limitazioni nella vita? Senti espandere la tua coscienza giorno per giorno.
Aspettati che il nuovo si dispieghi in te e di fronte a te, e se ti viene richiesto di cambiare, sii disposto a farlo senza alcuna esitazione. Quando desideri
cambiare programma alla radio, devi girare la manopola finché non trovi il nuovo canale; dopodiché, devi regolare la sintonia affinché la ricezione sia
chiara e non vi siano fastidiose interferenze. Quando desidererai davvero uscire dal vecchio, smuoverai cielo e terra per riuscirci: proverai a girare
ogni manopola finché non sarai in sintonia con il nuovo e potrai riceverlo forte e chiaro. Allora dovrai rimanere in ascolto, e quando avrai assorbito
ciò che viene trasmesso, potrai agire e fare qualcosa in proposito. Perché attendere un altro giorno? Sintonizzati adesso.

Alloro: tutte le proprieta’, gli usi e i benefici

 

Alloro: tutte le proprieta’, gli usi e i benefici
L’alloro, o lauro (Laurus nobilis), è un albero o un arbusto sempreverde dalle foglie ovali e lucide, alle quali vengono attribuiti i maggiori benefici per la salute. Appartiene alla famiglia delle Lauraceae, piante originarie dell’Asia minore ma diffuse nel Mediterraneo già dall’antichità.
Si tratta di una pianta aromatica perenne, che può diventare anche molto alta se trova il terreno e le condizioni adatte al suo sviluppo, e molto apprezzata e utilizzata non solo in cucina o come rimedio naturale ma anche a livello ornamentale per realizzare giardini, siepi e aiuole.

Le foglie di alloro possono essere raccolte e utilizzate tutto l’anno, ma risultano particolarmente ricche di principi benefici e di essenze aromatiche durante l’inverno e all’inizio della primavera. Le bacche, invece, simili quando mature a piccole olive scure, si raccolgono tra ottobre e novembre.

Alloro, habitat

L’alloro è una specie rustica caratteristica delle aree mediterranee ma che si adatta anche a climi più freschi. In Italia l’alloro può essere coltivato pressoché in qualsiasi orto o giardino. Cresce invece in maniera spontanea soprattutto nei boschi e nelle zone collinari delle zone centro-meridionali ma anche lungo le coste ad esempio in Sicilia.

Alloro, proprietà

Le proprietà dell’alloro sono dovute al suo ricco contenuto di oli essenziali, presenti nelle bacche e nelle foglie. La sua azione benefica nei confronti della cura delle malattie è conosciuta fin dai tempi di Greci e Romani. Tra i componenti presenti nelle foglie di alloro troviamo eugenolo e limonene, che sono accompagnati da altre sostanze volatili attive ritenute benefiche per via delle loro proprietà antisettiche, antiossidanti, digestive e anticancro.

Le foglie fresche d’alloro sono una fonte importante di vitamina C. La vitamina C, o acido ascorbico, è uno dei più potenti antiossidanti naturali in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi. La vitamina C, inoltre, ha effetti anti-virali, stimola il sistema immunitario e favorisce la guarigione delle ferite.

Le foglie di alloro, quando sono fresche, sono poi una buona fonte di acido folico e contengono anche vitamina A, indispensabile per il mantenimento della salute della vista, della pelle e delle mucose.

Nell’alloro troviamo anche vitamine del gruppo B, come la niacina e la riboflavina. Le vitamine del gruppo B regolano il metabolismo, contribuiscono alla sintesi degli enzimi e al funzionamento del sistema nervoso.

Da non sottovalutare è il contenuto di sali minerali delle foglie di alloro. All’interno di esse troviamo infatti potassio, rame, calcio, manganese, ferro, selenio, zinco e magnesio. Il potassio è importante per mantenere sotto controllo la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. Il ferro è necessario per la produzione dei globuli rossi.

In erboristeria e in medicina naturale vengono riconosciute all’alloro proprietà astringenti, diuretiche e stimolanti dell’appetito. L’acido laurico contenuto nelle foglie di alloro possiede proprietà repellenti naturali contro insetti e parassiti.

I componenti presenti nelle foglie di alloro vengono impiegati per la produzione di medicinali per il trattamento di artrite, dolori muscolari, bronchite e sintomi dell’influenza.

Si tratta di un rimedio utile anche in caso di attacchi di sciatica e per eliminare il catarro bronchiale (ha infatti doti espettoranti) ed è benefico negli stati di stanchezza e nervosismo. Infine, l’impiego di estratti di foglie di alloro si è rivelato benefico nel trattamento del comune mal di testa e dell’emicrania, mentre, nel Medioevo, le foglie d’alloro erano considerate un rimedio naturale adatto a regolarizzare il ciclo mestruale.

L’infuso di alloro si può usare anche per disinfettare il cavo orale e fare gargarismi in caso di infiammazioni o problemi di alitosi.

Ricapitolando l’alloro ha proprietà:
•antisettiche
•antiossidanti
•digestive
•anticancro
•astringenti
•diuretiche
•stimola l’appetito
•rilassante
•espettorante
•è repellente per gli insetti

alloro secco
Alloro, benefici

I benefici dell’alloro si possono sfruttare per migliorare la digestione, distendere i muscoli tesi o contratti, stimolare l’appetito, aumentare le difese immunitarie, combattere il senso di stanchezza e altro.

Potete scegliere l’alloro, da utilizzare sotto forma di infuso (sotto trovate la ricetta) o olio da massaggio come rimedio naturale in caso di:
•problemi digestivi
•flautolenza
•scarso appetito
•dolori mestruali
•contratture muscolari
•dolori muscolari
•influenza o raffreddore
•bronchite
•stanchezza
•nervosismo
•alitosi
•infiammazione del cavo orale
L’alloro è velenoso o tossico?

Il laurus nobilis è una pianta sicura, dunque l’alloro che comunemente utilizziamo non è velenoso né tossico, indipendentemente che le foglie siano fresche o secche. Esiste però una specie tossica che ovviamente non è usata a scopo alimentare, si tratta dell’alloro lauroceraso che al suo interno contiene acido cianidrico.

Attenzione anche a non confondere la pianta di alloro con quella di Oleandro, quest’ultima è altamente tossica e si riconosce in quanto se si stacca una foglia si vede il caratteristico lattice di colore chiaro che contiene all’interno. Se non siete sicuri della pianta che avete di fronte evitate di raccoglierla (e questo consiglio vale sempre, non solo nel caso dell’alloro).

Alloro, le bacche

Al pari delle foglie anche le bacche di alloro sono commestibili e racchiudono molte proprietà della pianta. Si possono utilizzare preparando ad esempio un decotto facendo bollire 1 litro d’acqua e versando poi all’interno un cucchiaino di bacche da lasciare in infusione per 10-15 minuti. Come il più classico infuso di alloro a base di foglie, questo decotto si può bere un paio di volte al giorno in caso di problemi digestivi, stanchezza, influenza, raffreddore o tosse. Dalle bacche pestate e lasciate macerare si ottiene anche l’olio di alloro.

alloro bacche
Tisane e infusi all’alloro

L’infuso di alloro viene impiegato per alleviare i dolori di stomaco o causati dalle coliche, favorisce la digestione e aiuta ad espellere i gas dall’apparato gastro-intestinale.

Si prepara in maniera molto semplice a partire dalle foglie fresche o secche. A seconda della grandezza se ne possono utilizzare 3 o 4 per ogni tazza d’acqua. Portate ad ebollizione l’acqua e poi immergete a fuoco spento le foglie lasciandole in infusione per circa 10 minuti prima di filtrare e bere. Si possono assumere 2-3 tisane di alloro al giorno magari dopo i pasti principali se il problema è una digestione difficile oppure prima se si vuole stimolare l’appetito o indipendentemente dall’orario nel corso della giornata per fronteggiare raffreddore, influenza, tosse o stanchezza.

Decotto di alloro e limone

Il decotto di alloro si può preparare utilizzando circa 5 grammi di foglie per 200 ml di acqua inoltre, per renderlo più gustoso, si possono aggiungere anche 5 grammi di buccia di limone essiccata o di arancia (importante che non siano trattate). Si fa bollire il tutto per circa 10 minuti prima di spegnere, lasciare stiepidire, filtrare e bere.

Olio di alloro

L’olio di alloro si utilizza per insaporire i cibi ma anche a scopo curativo per effettuare massaggi decontratturanti, nel trattamento dell’influenza o per la realizzazione di saponi e altri prodotti di igiene e bellezza.

Si realizza a partire dalle bacche di alloro ben lavate e asciugate, pestate e messe a macerare per circa un mese in olio di oliva oppure con le foglie fresche (quest’ultimo è più indicato ad uso alimentare). Il quantitativo di foglie di alloro indicato per 250 ml di olio è 4-6 a seconda dei gusti, queste vanno prima lavate e fatte asciugare e poi messe intere o sminuzzate, se si vuole ottenere un sapore più deciso, in un contenitore insieme a l’olio e lasciate macerare per almeno 15 giorni agitando ogni tanto.

Se volete provare l’olio di alloro a partire dalle bacche, vi consigliamo prima di polverizzarle facendole seccare per bene e poi sminuzzandole con l’utilizzo di un mortaio. Una volta fatto questo, lasciate a macerare 50 grammi di polvere di bacche di alloro in 250 ml di olio di oliva per circa un mese agitando il contenitore di tanto in tanto. Si può poi filtrare e utilizzare per massaggi sulla schiena, sulle gambe o sul petto in caso di raffreddore e tosse.

alloro olio
Sapone di Aleppo

L’alloro è un ingrediente fondamentale nella tradizionale ricetta del sapone di Aleppo insieme a olio di oliva, acqua e idrossido di sodio. In realtà si utilizza non l’erba aromatica fresca o secca ma l’olio di alloro che conferisce al sapone proprietà lenitive ed antibatteriche. Il procedimento per la realizzazione del sapone prevede come prima cosa la cottura lenta dell’olio di oliva a cui poi si aggiunge olio d’alloro e soda estratta dal sale marino. Dopo aver colato il sapone in appositi stampi si lascia raffreddare, si taglia in panetti e si fa essiccare per circa un anno.
sapone aleppo
Come usare l’alloro in cucina

L’alloro in cucina si usa per dare un tocco di sapore in più a diversi piatti. Questa erba aromatica si sposa particolarmente bene con i fagiolini, le patate, le cipolle, la zucca, le carote e il sedano. Consigliato inoltre aggiungerlo ai legumi (ceci, lenticchie, soia, fagioli, ecc.) non solo per aromatizzarli ma ottenendo anche il vantaggio di renderli renderli più digeribili e scongiurando il rischio di gonfiori addominali.

Se vi piacciono le spezie, provate ad utilizzare insieme all’alloro anche curcuma o curry. Generalmente le foglie di alloro secche si usano per insaporire pietanze che richiedono una cottura lunga come ad esempio le zuppe, i brodi o alcuni piatti a base di carne.

Importante sapere che le foglie di alloro non si mangiano e dunque una volta utilizzate per rendere più gustosi e aromatici i piatti, vanno tolte. Altri impieghi comuni dell’alloro riguardano la preparazione di pietanze regionali e di liquori.

Corona di alloro

La corona di alloro ha origini molto antiche. Erano soprattutto i Romani che la apponevano sul capo di chi tornava vittorioso dalle guerre ma anche dei poeti. La corona circolare costituita da foglie di alloro rappresentava dunque un simbolo molto importante di onorificenza che la persona si era guadagnata in campo militare, letterario, ecc.

Ancora oggi la corona di alloro si utilizza per festeggiare al meglio i neolaureati, non a caso la parola laurea deriva dal latino “laurus”, alloro ma in senso figurato anche vittoria e trionfo. Ancora oggi questa corona simboleggia una vittoria, quella di aver concluso il proprio percorso di studi.

corona alloro laurea
Siepe di alloro

La pianta di alloro si utilizza spesso per realizzare delle siepi a scopo decorativo ma anche per limitare parti di giardino o aiuole. Sono siepi che si gestiscono in maniera abbastanza semplice e non hanno bisogno di grandi cure. Inoltre offrono il vantaggio di profumare l’ambiente e aiutano anche a tenere lontani gli insetti.

Alloro, curiosità e storia

Alloro, curiosità e storia

Secondo la mitologia classica, la pianta di alloro arrivò sulla terra come conseguenza di un amore non corrisposto. Protagonista è Apollo, dio del sole, innamorato di Dafne che però non ricambiava la passione tentando di scappare. Quando stava ormai per essere raggiunta, la bellissima giovane chiese aiuto a Gea, la dea della terra, che la trasformò proprio in un albero di alloro per salvarla dalle “grinfie” del dio. Da quel giorno l’albero di alloro divenne sacro ad Apollo (che è infatti spesso raffigurato con una corona di alloro) e le sue foglie intrecciate insieme si utilizzarono per incoronare vincitori ed eroi ma anche sportivi, letterati, religiosi.

Fin dall’antichità, l’alloro è simbolo di gloria, di pace e di protezione. Veniva utilizzato anche durante le cerimonie religiose e nei riti magici in quanto si riteneva una pianta utile a proteggere dalla negatività e a purificare. Si portavano ad esempio le foglie di questa pianta sempre con sé al pari di un talismano magico o si bruciava la polvere da esse ricavata al pari di un incenso.

Come già detto le corone d’alloro, all’epoca romana, cingevano la testa di chi tornava vittorioso dalla guerra o si distingueva per talenti in campo letterario ma anche nelle case comuni, ad esempio all’ingresso, si potevano appendere ghirlande intrecciate con foglie di alloro per favorire la fortuna e proteggere gli abitanti.

l’angolodella musica

Per averti pagherei
un milione anche più
anche l’ultima Malboro darei
perché tu sei
oro oro oro
un diamante per un sì
oro oro oro
per averti così
distesa pura ma tu ci stai
perché accetti e ci stai?
E così tu cadi giù
io non ti voglio già più
inaccessibile non sei
non con gli dei
tu sei senza dei
oro oro oro
quanto oro ti darei
oro oro oro
per averti così
distesa pura ma tu ci stai
perché accetti e ci stai
Perché non ti elevi su di noi
e resti lì celeste così
io ti vorrei immune dal sesso
perché ti daresti anche adesso
ooooooorooooooo…
Per averti pagherei
un milione anche più
anche l’ultima malboro darei
perché tu sei
oro oro oro
un diamante per un sì
oro oro oro
per averti così
distesa pura ma tu ci stai
perché accetti e ci stai?
oro oro oro
quanto oro ti darei
oro oro oro
per averti così
distesa pura ma tu ci stai
perché accetti e ci stai?

NATI… SPORTIVI 7 novembre2018

1944 – Luigi Riva (74 anni fa): Nato a Leggiuno (in provincia di Varese), è un famoso attaccante del Cagliari degli anni Sessanta e Settanta, vincitore di uno scudetto nel 1970. Nel 2005 il Cagliari, in onore di Gigi Riva, ritira per sempre la maglia numero 11.

In serie A Rombo di Tuono segna 156 reti in 289 partite ed è diciannovesimo nella classifica dei marcatori di tutti i tempi. In carriera 1981 – Nicola Rodigari (37 anni fa): Nato a Tirano (in provincia di Sondrio), è un ex pattinatore di short track italiano. Ha vinto l’argento nella staffetta alle Olimpiadi invernali del 2002, sei medaglie di bronzo tra Mondiali individuali e a squadre e venti titoli europei (con dieci argenti e otto bronzi). È diventato allenatore della Nazionale juniores di short track.

Lo short track è un pattinaggio su ghiaccio incentrato sulla velocità. Nelle gare gli atleti (solitamente da 4 a 6) pattinano contemporaneamente su una breve pista al coperto (111,12 m) e senza corsie a differenza del pattinaggio sul ghiaccio. Questa disciplina è nel programma dei Giochi Olimpici invernali dal 1992. tre volte la classifica cannonieri.

Con la Nazionale, dove gioca dal 1965 al 1974, è campione europeo nel 1968 e vice-campione del mondo nel 1970. Detiene ancora il record di marcature con la maglia azzurra: 35 in 42 incontri.

NATI IN QUESTO GIORNO 7 novembre 2018

1867 – Marie Curie (151 anni fa): Il suo contributo alla ricerca è inestimabile e i due Nobel (unica donna ad averlo vinto due volte e in due diversi campi), ricevuti nel 1903 e nel 1911, rispettivamente per la Fisica e per la Chimica, rappresentano il degno riconoscimento a un’intera vita spesa per la scienza.

Nata in Polonia, a Varsavia, dal momento che nella sua terra le donne non potevano 1913 – Albert Camus (105 anni fa): Figura preminente della letteratura francese, insieme con Sartre è annoverato tra i padri dell’esistenzialismo ateo.

Nato a Mondovi (oggi Dréan), sulla costa orientale dell’Algeria, e morto nel 1960 in un incidente stradale a Villeblevin (nord della Francia), è stato l’ultimo di dieci premi Nobel francesi, che hanno dominato la scena nella prima metà del secolo.

L’uomo, con i suoi turbamenti di fronte all’esistenza e al destino assurdo e inevitabile, rappresenta il filo rosso che tiene assieme gli scritti di Camus, suddivisi tra opere teatrali, saggi e romanzi. Tra questi ultimi sono noti Lo straniero (1942) e La peste (1947), venduto in oltre 160mila copie nei primi due anni e premiato con il Prix de la Critique. gli studi, si trasferì a Parigi e lì condusse le proprie ricerche che la portarono ad analizzare le sostanze radioattive, fino alla sensazionale scoperta del radio e del polonio.

Fu la prima donna ad insegnare alla Sorbona (ottenne la cattedra in Fisica generale). Durante la Prima guerra mondiale si occupò, come radiologa, dei soldati feriti. Pagò a caro prezzo i lunghi studi sulle radiazioni, contraendo una grave forma di anemia aplastica che la condusse a morte nel luglio del 1934, a Passy (in Francia).

ACCADDE OGGI 7 novembre 2018

1988 – Inizia Striscia la Notizia (30 anni fa): Dagli studi di Antennatre di Legnano va in onda su Italia 1 la prima puntata di Striscia la notizia – Giornale Radio, primo telegiornale satirico della storia della televisione italiana, ideato da Antonio Ricci.

In veste di conduttori due comici molto noti al pubblico e che già hanno dimostrato di essere una coppia vincente nel varietà Drive In. Uno è Gianfranco D’Angelo, che sarà presente solo nella prima edizione; l’altro è Ezio Greggio, destinato a diventare il volto storico della trasmissione in tutte le stagioni successive.

Sono loro a leggere le veline portate da ragazze avvenenti, chiamate a loro volta con lo stesso termine. La prima stagione ne conta quattro: Eliette Mariangelo, Micaela Verdiani, Stefania Dall’Olio e Cristina Prevosti. Incentrato prevalentemente sulla satira politica, il programma viene seguito da una media di 4 milioni di ascoltatori in trenta puntate.

A dicembre dell’anno successivo passa su Canale 5 (dove rimarrà stabilmente), andando in onda alle 20,20 con una durata di dieci minuti. In pochi anni avvengono importanti cambiamenti che danno un’impronta diversa al telegiornale.

Arrivano gli inviati esterni, tra cui il celebre Gabibbo (pupazzone rosso, animato da Gero Caldarelli e al quale Lorenzo Beccati dà voce con chiara inflessione genovese), pronti a denunciare sprechi di danaro pubblico, truffe, disagi vissuti dai cittadini ai quali viene offerta la possibilità di esprimere la propria protesta.

Oltre a mostrare opere pubbliche mai completate o fatiscenti, vengono smascherati i trucchi di gestori telefonici, maghi e guaritori truffaldini, trasmissioni TV pilotate. Nasce così un nuovo modo di fare giornalismo, che unisce informazione e satira e che in poco tempo si guadagna la considerazione dell’opinione pubblica (diventando il programma più seguito in quella fascia oraria) e delle istituzioni, in particolare delle forze dell’ordine, con cui spesso vengono concertati gli originali “blitz” degli inviati.

Accanto alla denuncia, non manca mai la dissacrazione dei personaggi dello spettacolo e della politica, ai quali viene riservato, a partire dal 1996, uno speciale premio: il tapiro d’oro, consegnato dall’inviato Valerio Staffelli all’attapirato di turno, cioè a colui che ha subito le conseguenze di un proprio gesto eclatante o una cocente delusione.

Nel frattempo accanto a Greggio si avvicendano numerosi comici del calibro di Claudio Bisio e Lello Arena, fino al 1994 quando debutta Enzo Iacchetti, che fa con lui coppia fissa. Il carattere rivoluzionario di Striscia si manifesta su più fronti, dal linguaggio (molti tormentoni lanciati dai conduttori o dagli inviati entrano nella parlata comune) all’organizzazione del palinsesto televisivo (la sua collocazione alla fine del Tg 5, lanciato nel 1992, e una maggiore durata cambia la gestione della “prima serata”, facendo slittare di molto film e programmi di quella fascia oraria e costringendo le altre reti, in primis la Rai con Affari tuoi, ad adeguarsi).

Alcuni dati dell’Università Bocconi di Milano danno una 1929 – Inaugurato il MoMA di New York (89 anni fa): La caparbietà di tre donne dell’alta borghesia americana rese possibile un’opera cruciale per la memoria di un secolo e più di ingegno e creatività: il Museo di Arte Moderna di New York.

L’anima del gruppo era Abby Aldrich Rockefeller, moglie dell’ultimogenito dell’uomo più ricco del mondo (il petroliere John Davison Rockefeller), che coinvolse due sue amiche nell’impresa di dar vita a un nuovo spazio espositivo artistico nella Grande Mela. Trovati i fondi, affittarono un’area di sei stanze al dodicesimo piano del Manhattan’s Heckscher Building.

Inaugurata il 7 novembre del 1929, con l’America in ginocchio per il drammatico crollo della borsa, la nuova struttura rappresentava uno dei primi esempi di musei esclusivamente dedicati all’arte moderna e d’avanguardia. Tuttavia non fu facile per The Ladies (“le signore”, soprannome dato alle tre donne promotrici del progetto) attirare nuovi finanziamenti per acquisire opere e ampliare i locali.

Nei decenni successivi la collezione crebbe notevolmente, fino ad arrivare agli straordinari numeri di oggi: 150.000 opere, 22.000 film e 4 milioni di fermi immagine; ad essi va aggiunto l’immenso patrimonio suddiviso tra la biblioteca e gli archivi del MoMA: più di 300.000 libri e periodici, corredati dalle schede personali di oltre 70.000 artisti.

Il nucleo di maggior prestigio è costituito dalle opere dei maestri della pittura europea: dall’impressionismo di Claude Monet al postimpressionismo di Vincent Van Gogh (con la celebre “Notte stellata”) ed Henri Matisse (con la prima versione de “La danza”), arrivando al cubismo di Picasso (di cui sono esposte numerose opere) e alla Pop Art di Andy Warhol.

Per il 2019 è previsto il completamento dei lavori di ampliamento che metteranno a disposizione altri 18mila metri quadrati di area espositiva. idea della portata del fenomeno: dal 1992 al 2010 grazie alle segnalazioni di Striscia, su un totale di 58 miliardi di euro di sprechi di denaro pubblico denunciati, vengono recuperati 7,8 miliardi (la cifra riscattata al momento del completamento e dell’operatività di opere lasciate inizialmente in sospeso).

CURIOSITÀ SUI COMUNI

Reggio Calabria: Reggio è una delle città più antiche! Fu fondata circa 2000 anni prima di Cristo da Aschenez, nipote di Noè e che ha dato il nome alla stirpe ebraica degli ashkenaziti (ovvero gli ebrei mitteleuropei, mentre quelli spagnoli si chiamano sefarditi). In seguito fu abitata dagli Enotri e dagli Itali (essi stessi nati da una costola dei primi) ed infine ribattezzata Rhegion dai greci che vi si insediarono nel 730 a.C. La città fu la prima polis greca in Italia!, disattivato

PAROLE E MODI DI DIRE

Sic transit gloria mundi: “Sic transit gloria mundi” è un’espressione latina, la cui traduzione letterale è “così passa la gloria del mondo”, che in senso lato indica “quanto sono effimere le cose del mondo”. La locuzione si riferisce alla caducità delle vita ed è tratta dall’opera “Imitatio Christi” ed era pronunciata dai nuovi Papi subito dopo la loro nomina a promemoria della “temporaneità” del loro mandato. La frase si trova anche nei cimiteri, all’ingresso (a ricordare che le “cose terrene” passano, mentre quelle spirituali sono il lascito per coloro che restano) o su lapidi dei personaggi che in vita sono stati celebri (per indicare che “le cose terrene”, come la celebrità, non sono eterne, bensì passano)., disattivato

Aglio A cosa serve

Capace di ridurre il colesterolo e la glicemia, abbassa la pressione, dopo aver smesso di fumare utile per disintossicare l’organismo e contrastare l’aumento di peso, diminuisce il rischio di trombi o ictus, antimicotico, disinfettante, valido rimedio in caso di acne.Come si Consumato fresco – Le virtù dell’aglio erano note già ai tempi degli antichi greci ed egizi, oggi sono confermate da numerosi studi. I vantaggi dell’aglio sono i più svariati. Per esempio, assumendo 1 spicchio fresco al giorno è possibile ridurre il colesterolo del 10%, come anche diminuire il rischio di trombi o ictus in quanto l’aglio favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni. L’aglio abbassa la pressione e riduce gli zuccheri nel sangue. Hai appena smesso di fumare? Anche in questo caso 1-2 spicchi di aglio al giorno aiutano a ripulire l’organismo dalla nicotina e a contrastare l’aumento di peso. I problemi di alito dovuti al consumo di aglio possono essere risolti mangiando subito dopo una fogliolina di salvia o menta. In caso tu stia assumendo farmaci per abbassare la pressione chiedi consiglio al tuo medico in quanto l’aglio potenzia l’azione dei farmaci e il rischio è di  esagerare abbassando troppo la pressione.



Applicato localmente – L’aglio può anche essere applicato localmente sfruttando la sua azione antimicotica e disinfettante. Schiaccia l’aglio e applicalo sulla zona colpita da funghi (come i piedi per esempio) o acne.

oroscopo 6 novembre 2018

ARIETE

Oggi potrebbero arrivare messaggi importanti e significativi : occhio dunque ad email e sms. Prima di rispondere però contate almeno fino a 100…moltiplicato mille.
Cercate di essere oggi più audaci e meno timidi : le occasioni vanno prese al volo e spesso danno delle grandi soddisfazioni.
Per alcuni in amore sarà il disgelo e potranno guardare avanti con più serenità. Per tanti altri invece ci saranno approcci sentimentali , alcuni dei quali particolarmente stimolanti e accattivanti.
Oggi fate economia magari rinunciando a qualche spesa non necessaria e superflua : risparmiare il massimo oggi è obbligatorio.
Oggi vi sentirete giudicati e sarete portati a reagire, e non sempre potrebbe avere le reazioni giuste. Quindi o affrontate tutto con pazienza, oppure fate finta di niente e soprassedete.
In ogni casa ci dovrebbe sempre essere un angolino per il dovuto relax : createvi uno spazio tutto vostro per trascorrerci quegli attimi necessari a ricaricarvi.
Oggi siete particolarmente sospettose : in effetti avete il polso della situazione e pagate lo scotto della vostra gelosia nonchè delle vostre insicurezze. Metette in atto una prudente politica di fiducia nei confronti di chi vi sta vicino.
Oggi inzierete a recuperare le energie perse negli ultimi tempi : in questo modo sarete non solo più energici ma anche più positivi nell’affrontare i piccoli problemi quotidiani.
Se sei un artista sarai favorito. Prudenza alla guida dell’auto. Non trascurare l

TORO

Scarse possibilità di intesa con nuove amicizie virtuali : anzi alcune potrebbero darvi noie e grattacapi. Moderate l’uso di fumo e di alcol.
Una situazione oggi merita una soluzione e una risposta appropriata : se si tratta di un colloquio di lavoro o di un esame, rendetevi prima conto se siete preparati nel modo giusto e adeguatamente.
Messaggi in arrivo , alcuni particolarmente piacevoli : state attente però a rispondere subito. Rinviando la risposta potreste commettere il grave errore di mostrarvi disinteressate e così perdere buone occasioni.
Se vi sentite parti di qualcuno , sappiate che la cosa è reciproca : però il modo migliore di farglielo capire e offrirgli qualche momento di dolcezza in vostra compagnia. Accarezzate l’anima piuttosto che parlare.
Possibilità di migliorare la situazione finanziaria. Datti da fare! Il lavoro ti darà soddisfazioni. Sarai più ambizioso. Guadagni extra.
L’amore oggi si propone con qualche piccola tensione dovuta a una latente gelosia : potreste ricevere anche qualche regalo ma la vostra gelosia si farà sentire più del solito.
Giorno ideale per consuitare avvocati, medici o altri esperti professionali. Investimenti di ogni tipo si troveranno sotto una buona stella.
Oggi qualcuno cercherà di carpirvi un segreto : d’accordo è solo prurito di sapere, tuttavia sarà bene che vi guardiate le spalle ed evitiate di spifferare i vostri dolci segreti.
Se vi sembra di brancolare nel buio perchè vi hanno affidato compiti di cui non ritenete essere all’altezza, bene, risvegliate in voi tutte le fresche energie che avete e datevi da
GEMELLI

Giornata negativa per chi è alla ricerca di un lavoro : le stelle sono girate altrove e sembrano non vedervi. Bisogna penare ancora.
Se pensate che la vostra vita non cambierà mai siete soltanto impigriti o sfiduciati. Giove potrebbe dispensarvi la giusta fiducia per iniziare a cambiare qualcosa : a piccoli passi potreste ritrovare nuove energie per cambiare radicalmente la vostra vita.
In amore, è consigliata la frequentazione di un ambiente nuovo se ancora non hai l�altra metà. Bene se hai un�unione di fatto.
Dinamismo, grande comunicativa e tanto fascino. Vorrai comprare cose nuove. In serata, l’amore sarà entusiasmante.
Non affrettare gli eventi perchè potreste perntirvi di scelte che potevano essere rimandate.
Giornata luminosa : i pianeti sono dalla vostra parte. Piacevoli discussioni e nuove opportunità si profilano all’orizzonte. Ricordate che in amore , tuttavia, nulla resta per sempre.
Oggi pigrizia e svogliatezza si faranno sentire oltremodo : la stanchezza accumulata nei giorni scorsi farà sentire il suo peso.
I nati di Giovedi potranno contare sull’aiuto di una persona amica per risolvere un problema che dura da tempo. Molte possibilità di avere a disposizione il favore di amici e parenti . Prendete le occasioni al volo.
Oggi vi accorgerete quanto sia impo

CANCRO

Se avete una storia extra sarà bene chiarire con l’altro i limiti oltre il quale non siete disposti ad anadare. E’ facile infatti che vi si chieda di più mettendovi parzialmente in crisi, e voi avete bisogno idi serenità.
Sul fronte dell’amore si potrebbero aprire improvvisi e inattesi squarci con buona soddisfazione da parte vostra . Non siate emblemateci e comportatevi sempre secondo il vostro modo di pensare.
I nati di lunedi potrebbero avere la sorpresa di vedere tornare un amore : la speranza è stata premiata. Per gli altri notizie in arrivo da persone che non si vedono da tempo. In famiglia un piccolo litigio vi innervosirà particolarmente.
Una persona che incontrerete non sarà molto sincera con voi : abbiate cura di non farglieo pesare troppo e tirate diritto.
Ti gioverà fare dello sport. Benessere. Creatività. Serata spensierata.
Oggi il vostro umore è sull’altalena : concedetevi una pausa dalle vostre abituali attività e riposatevi.
Non tutte le amicizie che avete sui social sono giuste per voi : fate un po di pulizia tra le amicizie e coltivate quelle giuste. Meno tempo al computer e al cellulare non potrà che farvi bene.
Nel bene e nel male dovrete fare i conti con la realtà : se avete bisogno di un prestito , sceglietelo tra quelli più convenienti e le cui condizioni rispettino non solo le vostre esigenze ma anche le vostre disponibilità. Non fate passi più lunghi delle vostre gambe.
Ogni giorno è un giorno nuovo : oggi dovrete vivere come se foss
LEONE

Fate attenzione quando, se, managgerete oggetti di cristallo o fragili : la distrazione è in agguato e potreste avere qualche dispiacere. Se guidate siate prudenti e cercate di non distrarvi.
Ci sono modi e modi di far valere le proprie ragioni : se pensate di essere nel giusto, fate valere le vostre ragioni, protestate pure, ma fatelo sempre con modi gentili e consoni ai vostri interlocutori. E’ da un po che siete impulsivi.
E chi potrebbe sostituirsi nelle decisioni a voi? Nessuno. Dunque oggi non prestate ascolto ai consigli che vi daranno. Fate mente locale e decidete di conseguenza. Avete molte più opportunità di risolvere un problema da soli che piuttosto con il consiglio degli altri.
Gioranata movimentata. Novità piacevoli. Buoni i rapporti con i fratelli.
Oggi potreste scoprire che una pratica che si è bloccata è a causa di un errore commesso da voi o da qualcuno a voi vicino. Cercate di capire come rimediare.
Una situazione con qualche collega , amico o parente si complica improvvisamente lasciandovi solo il tempo di riflettere su qualche piccolo errore che avete commesso in passato. In serata ripresa dell’umore.
Inizia cose nuove. Indossa vestiti dai colori allegri. Sorridi! Fai attenzione ai ladri, agli imbroglioni e alle persone poco oneste.
In amore siate determinati se volete essere determinanti: coltivate gli impegni che vi potranno mettere in condizione di essere sempre voi a decidere.
Oggi indossate abiti di colore chiaro : avrete un aspetto più giovanile. Dovreste avere un po
VERGINE

Lasciate che gli altri pensino quello che vogliono sul vostro conto : voi prendete il tempo necessario per prendere decisioni adeguate , e tagliate i ponti con un passato che non vi riguarda più.
Per chi lavora sono in arrivo delle novità : se invece ne siete in cerca di uno nuovo , sappiate che le vostre pene stanno per finire. Però l’amore non va a gonfie vele oggi : in particolare se siete single vi sentirete particolarmente malinconici.
Oggi potreste fare qualche incontro sbagliato o rivedere una persona che davvero vi sta antipatica. Fate finta di niente e continuate a fare le cose di sempre.
La strada maestra per ottenere soddisfazione è quella di far bene ogni cosa . La tenacia con cui opererete sarà proporzionale alle soddisfazioni che riceverete.
Pettegolezzi sul vostro conto : vi siete esposti troppo negli ultimi tempi facendovi bersagliare di critiche e giudizi inopportuni. Tenete un profilo basso.
Conquisterete la fiducia della persona amata per la sua e per la vostra gioia!
Qualcuno vuole convincervi di qualcosa che non è: lasciatelo parlare poi al momento opportuno ripristinerete la verità.
Sul lavoro dovrai occuparti di una questione delicata e che richiede molta riservatezza da parte tua, cerca di assumere un atteggiamento impegnato e serioso.
Mettete da parte ogni anzia e ogni preoccupazione : soprattutto cercate di vivere con il vo

BILANCIA

Sii più intraprendente. Cuida tu gli altri, invece di farti guidare. Bene divertimenti e gioco. Fascino. Prendi tu l’iniziativa in amore.
Momento propizio per chiedere prestiti o finanziamenti : qualsiasi sia il vostro obbiettivo sappiate che, gaurdandovi intorno, riuscirete a spuntare condizioni favorevoli e alla vostra portata.
Oggi potresti essere nervoso a causa di alcuni contrattempi : rivedi in ogni caso il tuo modo di essere e vedi che le cose andranno sicuramente meglio.
Ricomponete i rapporti con gli altri deteriorati per incomprensioni o malintesi : ne trarrete giovamento a breve.
Siete particolarmente tesi: non scoraggiatevi, i problemi si risolvono con coraggio non avvilendosi.
Oggi siete particolarmnete testardi : vi accorgerete molto presto che non vi conviene e che dovreste lasciare più spazio alle ragioni degli altri.
Oggi tenete particolarmnete a freno la lingua se non volete cacciarvi in situazioni imbarazzanti da cui sarà difficile poi uscirne.
Cerca di non fidarti delle facili opportunità di guadagno e di essere più realista nel lavoro. In amore, chi ti sta accanto sarà molto disponibile nei tuoi confronti.
Se avete pensato a un viaggio di paicere è venuto il momento di progettarlo realmente e prat

SCORPIONE

Forte immaginazione. Buon umore. Sarai estroverso, dolce, affettuoso. Cerca di riposarti i1 più possibile in questo giorno. Una lieta notizia se sei nato di domenica.
Trovate tempo e modo per dedicarvi di più al vostro partner che appare deluso dal vostro comportamento : anche una piccola tenerezza oggi potrà farlo felice.
Tieni sotto controllo la salute. Tutte le esagerazioni nel bere e fumare, via!
Possibili rinvii di appuntamenti programmati da tempo per imprevisti : alcuni sarà possibili rinviarli altri è preferibile annullarli anche perchè oggi non siete dell’animo giusto per affrontare gli imprevisti.
Oggi guardate avanti, dritto davanti a voi. Non lasciatevi distogliere da chi ha tutto l’interesse a non farvi concentrare. Se avete dei progetti in corso dovrete abilmente e sapientemente cercare di perfezionarli. State in guardia.
Alcune coppie oggi trascorreranno dei momenti magici , anche se per i nati nei giorni di lunedi , martedi e venerdi potrebbero esserci piccole incrinazioni nel rapporto e qualche seccatura di troppo. Venere in buona posizione però decide di nascondersi per questi ultimi , ma giusto per farvi soffrire un po, solo un po.
Marte potrà crearti piccole difficoltà nei rapporti a due. Non innervosirti. Questo sarà un bellissimo giorno. Ottimismo, amore e tanta allegria.
Non abbiate nessuna chiusura verso chi , da un passato anche lontano, cerca di farsi nuovamente vivo. Potrebbe avere delle cose interessanti da raccontarvi.
Se l’amore oggi non vi offre particolari certezze e garanzie, fate un ragionamento molto semplice : quanta responsabilità avete in questo ? Se vi trovate in difetto fate presto a rimediare : certe situazioni potre
SAGITTARIO

Si aprono nuove prospettive che vi lanceranno verso traguardi nuovi e orizzonti completamente diversi. Fate buon uso delle occasioni che vi si presenteranno.
Fase nuova in arrivo : alcuni sapranno approfittarne in modo speciale riformando la loro vita e adattandola alle nuove occasioni. Altri invece appariranno più lenti nel cogliere queste occasioni che Giove ispira a partire da questo giorno.
Una persona vi affascinerà particolarmente oggi : segretamente il vostro cuore accarrezza l’idea di una storia d’amore ma poi…tutto vi frena. Il cuore vi dice una cosa e la mente un altra.
Le stelle ti saranno complici. Potrai ottenere ciò che desideri, quasi tutto a patto che tu sia umile nell’accettare quello che la vita ti offre.
Se vi sentite affrante e sfiduciate, coraggio : entro la fine della giornata una ventata di ottimismo vi pervaderà e potrete intravedere alcune possibili soluzioni a dei vostri problemi concreti.
E’ sempre meglio chiedere un parere o un consiglio a una persona veramente amica e fidata, piuttosto che richiedere mille pareri a persone superficiali e con scarsa propensione a fornirvi un aiuto.
Ottime prospettive per risparmiare qualcosa e mettere da parte qualche somma interessante per il futuro. Non mettete mano al portafogli se non siete sicuri delle spese da fare.
Se siete in conflitto con il vostro partner correte subito a chiarire dei malintesi o qualche discussione che vi ha visti intolleranti e irremovibili. Potrebbe infatti scavare nel profondo del vostro rapporto.
Le vostre contraddizioni feriscono chi vi sta vicino e chi vi vuole bene : se continuate su questa strada potrebbero presto stancarsi
CAPRICORNO

Notevoli possibilità di concludere buoni affari o di esiti positivi di richieste di prestiti o mutui : Giove e Urano influenzano positivamente i contatti con banche o finanziarie.
C’è qualcuno che vi pensa in segreto e sempre segretamente vi desidera, ma voi sembrate snobbarlo ed è per questo che resta nascosto.
Non buttatevi giù. Tenete duro e andate avanti. Impegnandovi riuscirete a realizzare i vostri obbiettivi.
Curate di più il vostro aspetto : vi state trascurando troppo. Non fate però sforzi particolari ma solo lo stretto necessario per rinnovare il look. Buone notizie da enti come comuni e regioni.
La vostra volontà è l’arma per riuscire in qualsiasi cosa vi prefisserete di fare oggi. E arriveranno puntuali le soddisfazioni anche da parte di chi non vi ha mai tenuto in gran conto.
Oggi state buoni e riservati : fate attenzione a una proposta che potrebbero farvi. Non vi conviene accetatre subito. Fate in modo da prendere tempo.
Abbiate cura delle vostre cose in questo periodo : state trascurando le cose importanti mentre state dando eccessivo peso alle cose futili e inutili.
Se avvertite una certa pressione che la partecipazione a vari social vi sta facendo , forse è giunto il momento di staccare un po e riordinare la vostra vita. In fondo siete interconessi …tranne che con voi stessi !
Contate fino a dieci prima di esprimere punti di vista sull’operato altrui. Soprattutto se non
ACQUARIO

Certi che Marte vi accompagnerà infondendovi energie nuove e potenzialmente positive, in serata Giove si unirà a lui per decretare qualche successo importante, anche in amore, approfittando di una Luna argentea che vi infonderà fascino e magnetismo.
Un periodo discreto per amore e amicizia : qualche nube passeggera ma niente di più. E’ l’ora di un risveglio totale che si preannuncia moilto interessante.
Oggi gli altri sembreranno particolarmente esigenti con voi : molti si aspettano dei risultati che potrebbero andare anche oltre i vostri sforzi. Sarà bene chiarire, con tatto e calma, che in fondo siete…umani !
Nuove conoscenze. Un viaggio o notizie da lontano all’improvviso. Segreti ti intrigheranno. Sarai attratto da una persona diversa da te.
Non è il giorno ideale per spese superflue : cercate di risparmiare quanto più possibile e non sperperate i vostri risparmi in cose che non vi servono ne vi serviranno.
Se vi state creando problemi per alcune persone pettegole che vi girano intorno, sappiate che sono falsi problemi : queste persone presto saranno ridimensionate e vi creeranno meno problemi.
Oggi è il giorno della concretezza. Realisti e pratici ecco cosa dovrete essere particolarmente in giornata. Non affannatevi a cercare scuse : restate con i piedi per terra.
Siete grandi a sufficienza per capire se vi ama o no : non lasciate la fantasia volare, restate con i piedi a terra.
Amore e mente dovrebbero viaggiare sempre unite : se si scollegano possono provocare dei ve
PESCI

Vantaggi da soldi di altre persone. Potresti trascorrere una serata piacevole ma non essere polemico con gli amici e perdona qualche…scherzo.
Se state pensando di separarvi fate bene i vostri calcoli e , potendo, rinviate la decisione e fate in modo che siate certi di averle tenatete tutte, ma proprio tutte.
Se siete nati di mercoledi oggi è il giorno ideale per ricevere regali, se invece siete nati di giovedi un nuovo amore potrebbe affacciarsi presto nelle vostra vita.
Darsi da fare oggi è quasi d’obbligo ed imperativo : non datevi pensiero se non tutto ciò che farete darà i frutti e i risultati sperati. Quello che conta è agire e con intelligenza.
Controllare la salute è quasi un obbligo per ognuno di noi : è sempre bene non trascurare i consigli medici e di persone esperte. Ottimo giorno per iniziare una dieta.
Sarai ambizioso e bravo. Ottima forma fisica. Idee chiare. Mente lucida. Potrai ottenere risultati eccellenti nel lavoro se ti darai da fare.
Iniziate oggi una fase di rinnovamento che vi potrebbe vedere impegnati per i prossimi mesi. Fate tutto con calma e cercate di alimentare la speranza e il rinnovamento.
Oggi cercate di dare un deciso calcio alla pigrizia e rimboccatevi le maniche : se avete in sospeso qualche questione è giunto il momento di lavoraci su e di mettere mano anche al sacrificio se necessario.
Non sarà prudente dire tutto ciò che

pensiero caro papà

ormai sono trascorsi 10 anni che non ci sei più.

il mio sguardo profondamente,

si volge verso la stella che brilla in cielo,

quella stella sei tu.

ti dedico queste mie poche parole, per dirti che sei sempre presente nel mio cuore, ricordi, grazie papà di essere la mia meravigliosa stella e angelo del mio cammino.

veglia sui tuoi cari e protegili. donando loro forza e coraggio 

EVENTI SPORTIVI 6 novembre 2018

2007 – Mondiali di baseball (11 anni fa): Inizia il XXXVII campionato mondiale di baseball, a Taiwan, che continuerà fino al 18 novembre. L’Italia con sole 3 vittorie su 7 partite non supererà il girone della prima fase e non entrerà quindi nelle prime otto. Il miglior piazzamento degli azzurri rimarrà dunque il quarto posto nei Mondiali in casa del 1998.

Campioni del mondo saranno gli Stati Uniti d’America che, in finale, supereranno per 6 a 3 Cuba (che in 39 edizioni fino al 2011 vincerà 25 volte, 4 secondi posti e 2 terzi)., Nell’elenco, 41 elementi

NATI… SPORTIVI 6 novembre 2018

1977 – Richard Mason Rocca (41 anni fa): Nato ad Highland Park, è un ex cestista statunitense di circa due metri, dal 2004 con passaporto italiano. Ha giocato a Jesi, Napoli, Milano, Bologna e, dalla stagione 2013/14, nuovamente a Jesi, dove l’anno dopo ha concluso la carriera.
Ha partecipato al nono posto della Nazionale italiana ai Mondiali del 2006., Nell’elenco, 41 elementi

NATI IN QUESTO GIORNO 6 novembre 2018

1954 – Mango (64 anni fa): Nato a Lagonegro, in provincia di Potenza, è stato uno dei cantautori più raffinati delle musica leggera italiana, stimato da numerosi colleghi che hanno inciso brani scritti da lui.

Sin da adolescente si avvicina alla musica, scegliendo il genere rock dei Led Zeppelin e il blues di Aretha Franklin, distanti dai ritmi che scandiranno in seguito la sua produzione. Agli studi di Sociologia presso l’Università di Salerno, alterna l’attività di autore musicale che lo porta a 21 anni a pubblicare il primo album, “La mia ragazza è un gran caldo”.

Con quest’ultimo si guadagna la considerazione di Patty Pravo e Mia Martini, che incidono due suoi brani, lanciandolo come autore. Da Loredana Berté a Mietta, fino al più recente Dennis Fantina, scrive per artisti affermati ed emergenti. Vincitore del premio della critica al Festival di Sanremo del 1985, 1970 – Ethan Hawke (48 anni fa): Americano di Austin, capitale del Texas, è un noto attore, stimato anche come sceneggiatore e scrittore, con all’attivo due romanzi Amore giovane (1996) e Mercoledì delle ceneri (2002).

La prima volta davanti alla macchina da presa arriva a 14 anni con il fantascientifico “Explorers” ed è subito un successo, consacrato quattro anni dopo ne L’attimo fuggente: qui è il timido e complessato Todd Anderson, che alla fine ha per primo il coraggio di salire sul banco e rivolgersi al professor Keating con «O capitano! Mio capitano!», nella scena madre del film.

Nominato all’Oscar nel 2005 per la sceneggiatura di “Before Sunset”, è vicino politicamente ai Democratici e sostiene il matrimonio fra omosessuali. Nel 2014 sfiora nuovamente l’Oscar per la “migliore sceneggiatura non originale” con il drammatico Before Midnight (sequel di “Before Sunset”), di cui è anche il protagonista.
Nel 2017 è il protagonista del film First Reformed – La creazione a rischio. icavalli di battaglia vanno citati “Bella d’estate” (scritta con Lucio Dalla), “Oro” e “Mediterraneo”.

La sua esistenza ha termine sul palco, durante un concerto a Policoro: qui l’8 dicembre 2014 viene stroncato da un infarto.

ACCADDE OGGI 6 novembre2018

2010 – Crolla la palestra dei gladiatori a Pompei (8 anni fa): Alle prime ore dell’alba di sabato 6 novembre viene giù la schola armaturaum, la storica “palestra dei gladiatori” degli scavi di Pompei. All’origine del crollo ci sarebbero delle infiltrazioni d’acqua prodotte dalle abbondanti piogge dei giorni precedenti: l’acqua, raccoltasi in un terrapieno alle spalle dell’armeria di via dell’Abbondanza, avrebbe fatto pressione fino al definitivo collasso della struttura.

Davanti ai tecnici della Soprintendenza si para uno spettacolo desolante: di quella che un tempo, probabilmente, ospitava il Collegium Juventutis Pompeianae (società di ginnastica e di sport dell’aristocrazia pompeiana) non resta che un cumulo di macerie. Nelle ore successive infuria la polemica su giornali e TV, dove si parla di tragedia sfiorata, pensando al fatto che sarebbe potuto accadere durante l’apertura al pubblico.

Quello che appare al momento come uno spiacevole episodio, nelle settimane successive si configura come il primo grave campanello d’allarme sullo stato di precarietà dell’area archeologica più visitata al mondo. Si verificheranno altri crolli alle domus, le cui immagini faranno il giro di tutti i media internazionali, dando vita a un ampio movimento d’opinione in difesa dell’antico sito romano.

Nonostante la miriade di annunci roboanti di grandi sponsor privati e i primi stanziamenti di fondi delle istituzioni, nazionali ed europee, si registreranno gravi ritardi nell’azione di salvaguardia e rilancio delle domus.

PAROLE E MODI DI DIRE

Andare a braccio: L’espressione “andare a braccio” si usa per riferirsi ad un’azione, un discorso, fatti in maniera approssimativa, non organizzati. Un discorso a braccio è un discorso non preparato, improvvisato. Il modo di dire trae origine dal “braccio”, un’antica unità di misura lineare pari a circa 60 cm. L’approssimazione di questa unità di misura rendeva le misurazioni non precise. Da qui il motivo per cui ”andare a braccio” si usa per indicare un discorso o un’azione svolta in maniera non precisa, approssimativa., disattivato

CURIOSITÀ SUI COMUNI

Crotone: Kroton, fondata dai Greci nel 710 a.C., divenne una delle città più importanti della Magna Grecia grazie alla vittoria riportata nel 560 a.C. sull’altra colonia di Sybaris. Nel secondo secolo iniziò il suo declino che coincise con l’ascesa di Roma. L’eroe eponimo (ovvero che ha portato alla fondazione della città e da cui ne è derivato il nome) era il figlio di Eaco: Kroton, che fu ucciso per errore da Ercole che, là dove riposavano le spoglie, fece sorgere una città in sua memoria., disattivato

I DOODLE DI GOOGLE

Melbourne Cup: Ogni anno in Australia, il primo martedì di novembre, si tiene una corsa di cavalli che ferma l’intera nazione! È la Melbourne Cup, la gara ippica più impegnativa del mondo, la cui prima edizione si è svolta nel 1861 e che nel tempo è diventata la principale attrazione del Carnevale di Melbourne. Cuore della manifestazione, che copre una distanza di 3.200 metri, è l’ippodromo di Flemington. Nel corso degli anni, Google ha più volte ricordato l’evento con doodle locali, che raffigurano figure di cavalli e altri simboli che rimandano all’ippica.

John Keats, Senza di te poesie

Non posso esistere senza di te.
Mi dimentico di tutto tranne che di rivederti:
la mia vita sembra che si arresti lì,
non vedo più avanti.
Mi hai assorbito.
In questo momento ho la sensazione
come di dissolvermi:
sarei estremamente triste
senza la speranza di rivederti presto.
Avrei paura a staccarmi da te.
Mi hai rapito via l’anima con un potere
cui non posso resistere;
eppure potei resistere finché non ti vidi;
e anche dopo averti veduta
mi sforzai spesso di ragionare
contro le ragioni del mio amore.
Ora non ne sono più capace.
Sarebbe una pena troppo grande.
Il mio Amore è egoista.
Non posso respirare senza di te.

Te ne vai e non ritorni più, 

me lo dici solamente, 

ora che ti sei presa tutta la mia mente. 

La vita è strana e lo sapevo già, 

ma non pensavo capitasse ancora 

di svegliarmi e non trovarti più 

sotto il caldo delle mie lenzuola. 

Scende, scende un lacrima… 

Cresce, cresce la musica… 

Dentro me… 

Io non posso restare così… 

Su ti prego dai ritorna qui! 

Io ti amo veramente! 

Io non voglio restarmene qui, 

qui seduto senza averti qui! 

Io ti amo veramente! 

Io ti amo veramente! 

Brutta bestia la malinconia, 

che se ti prende, ti trascina via, 

come quando non hai più un’idea 

a cui aggrapparti per volare via, 

verso i confini di una libertà 

che quando trovi sembra una galera! 

Scende, scende un lacrima… 

Cresce, cresce la musica… 

Voglio te… 

Io non posso restare così… 

Su ti prego dai ritorna qui! 

Io ti amo veramente! 

Io non voglio restarmene qui, 

qui seduto senza averti qui! 

Io ti amo veramente! 

Io ti amo veramente! 

Ora lo so, 

che di te io mi libererò, 

ma so, 

so comunque però 

che per ora scende, 

scende una lacrima… 

e che cresce, cresce la musica… 

Dentro me… 

Io non posso restare così… 

Su ti prego dai ritorna qui! 

Io ti amo veramente! 

Io non voglio restarmene qui, 

qui seduto senza averti qui! 

Io ti amo veramente! 

Io ti amo veramente! 

Io ti amo veramente.